martedì, ottobre 24, 2006

Riconosciute e reintegrate nel loro ruolo le "perpetue".


Padre Vanni Budget Sozzo il celebre prete dissidente (sosia del noto Gianni Baget Bozzo) ha vinto il braccio di ferro con la Santa Sede. Padre Sozzo si batteva da anni per l'assegnazione ad ogni parroco di una collaboratrice domestica, la perpetua appunto, regolarmente retribuita con libretto di lavoro. Ovviamente, per il decoro delle parrocchie, le perpetue dovranno avere una età massima di 30 anni, gradevole aspetto e tanta voglia di dare, potranno essere straniere, ma dovranno conoscere la lingua. Nella foto la perpetua di Padre Sozzo, Devota Allaciolla Sbrodovich di origini ucraine. Devota Allaciolla Sbrodovich ha così dichiarato ai microfoni di ONDESTORTE: "Sono felice di servire il Sozzo, è un sant'uomo pensate egli pretende che ogni persona, specialmente io che mi devo redimere, viva in totale nudità, sono felice di essere una donna pia". Comunicate a ONDESTORTE se volete una perpetua, pare che anche i laici possano averne una.

1 commento:

faloppa ha detto...

joe, manda un camion di pepetue