mercoledì, ottobre 25, 2006

Nuove frontiere: Nasce SterylMerda Space


A testimoniare il crescente successo della holding SterylMerda stavolta è l'apertura del nuovo reparto aerospaziale SterylMerda Space. L'azienda sale ai vertici mondiali della tecnologia con il progetto STARSHIT, un modulo spaziale realizzato completamente in fibra di merda e polimeri di origine biologica (merdòmeri). Il nuovissimo Starshit, che potrà ospitare quattro astronauti selezionati nel reparto di Gastroenterologia dell'Ospedale di Houston, è alimentato a merda ed è in grado di sviluppare una potenza quasi doppia rispetto al velivolo spaziale "Shuttle" di produzione americana, alimentato in maniera convenzionale.
Unico inconveniente, le scorie derivanti dalla combustione della merda (che avviene a oltre 150.000 gradi Farenheit) liberano terribili gas tossici e soprattutto polveri neanche troppo sottili, note nell'ambiente tecnico con il nome di "small galuscious", che producono sulla pelle dei contaminati il noto "effetto camoscio".

1 commento:

erika (rediviva) ha detto...

... ma allora è proprio una monomania!!!