martedì, luglio 30, 2013

NUOVO CINEMA ONDESTORTE


Sesso e medicina.

Le donne fotografate sono la stessa persona. A sinistra Pancrazia Fenicottera Guttalax, professionista del sesso di 26 anni, devastata dalle dosi industriali di nerchia assunte da tutti gli orifizi 24 su 24; a destra è sempre Pancrazia, un mese dopo, successivamente alla terapia messa a punto dal Dott. Ossimoro Intrinseco Cagadur nella Clinica SS. Pelvica Chitemmuort. Il dott. Cagadur ha individuato un batterio, il Merdazzo Diuturno (nome scientifico Silurus Scibalis Estrudendi), che vive abitualmente nelle feci di totano albino. Il Merdazzo, se diluito in dosi opportune con la gazzosa ed il bianco dell'uovo di topo, bevuto 189 volte al giorno in dosi da un litro per volta, ha potere di ringiovanire i tessuti.

Realtà Oltre

Che se cerchi dell'incutitoio che ti serve di imbambinarlo di ebay, a Malvito c'è anche questo.
Che secondo me ce lo mette Edward Firpo di volermi sfigurarmi di sfregio a euri 55 di lire.
Che poi è semplicemente l'imbambinatoio di metterlo a scacchiera, che noi non lo facciamo neanche più al Palla, che è superato. Hoffattobene-hoffattomale? Diteladderek.

http://annunci.ebay.it/annunci/altre-attrezzature/cosenza-annunci-malvito/lettino-massaggio/51167080

lunedì, luglio 29, 2013

domenica, luglio 28, 2013

La fiducia è la base dell'amicizia


Chi vinse?

Di quando al Palla si disputava la nominescion di Miss Malvito che da noi non si facevano in costume ma con donne eleganti e anche un po in età.
Ecco le finaliste dell'anno 1964 di cui abbiamo da sinistra:
1) Kitty Tumefatta Sciancalepre detta la Morta di San Cosimo
2) Apollonia Telegatta Novotny in Capece, detta 'a lionessa
3) Cistifella Malcreata Firpo sposata Ramirez
4) Cicciornia Rebibbia Falaguasta detta l'Iguana della Lucania
5) Uga Ribalda Urinazzi, nobildonna poi andata suora e successiv. cambia sesso

venerdì, luglio 26, 2013

Scongiurato lo sciopero dei venditori di granellini


Grande notizia dal mondo economico, non ostante lo sforzo dei sindacati per favorire uno sciopero nazionale dei venditori di granellini, la segreteria nazionale dei venditori ha annunciato che lo sciopero NON SI FARA'.
Sdegno totale da parte dei sindacati che a loro volta hanno annunciato uno sciopero dei sindacati, il Presidente Globale ha affermato in un'intervista con Cicci Kruller che l'importante non è il perchè si fa sciopero, ma lo sciopero in se stesso come movimento di massa contro il padrone.
L'associazione Padroni ha proclamato subito un sciopero nazionale contro il Presidente Globale.
Cicci Kruller, notoriamente figa, si è tolta la minigonna in segno di protesta e l'ha buttata in faccia al Presidente che ha ejaculato sul selciato urlando goooodoooo, gooodooooo.
Grande soddisfazione del partito Obsoleti Italiani che da anni difende i venditori di Granellini nazionali.

Dal nostro inviato
Jerico Stracini

SEMPRE PIU' IDIOTA


lunedì, luglio 22, 2013

Miracolo a Malvito

Di riferirci al Parroco che nel ristorante Palla di Pelo del Sig. Vissani a Malvito si ha verificato fenomeni di umidità nel muro che una di queste machie ha i precisi sempianti dell'asinello tanto caro alla nostra famiglia e si vorrebbe che la Curia mandasse i preti esperti a vedere per fare un santuario che si darebbero le porzioni di asinello benedette (da noi fornite come ditta convezionata per il catterink di vincere lappalto perchè solo noi abbiami il noau) di guarire la gente nel caso di malattie ex-antipatiche e di fare in pratica come una stazione termale dell'asinello benedetto... L'idea è del nostro Derek che ha telegatto a me suo nipote Improta Colin (D. mi ci ha detto colin hai scarpa bianca di inventare il bisnes e andare a parlare con questo e quell'altro e tieniti sempre due noccioline di offrirle nella trattativa. E ricordati che siamo nel vero perchè la macchia è autentica del muro e l'asinello ci ha santificato di tante imbambinature va bene? Fatticazzituoi) di agire come hanno fatto a S. Giovanni Rotondo che poi la macchina va avanti da sola e la gente vengono a fiumi

domenica, luglio 21, 2013

SCOPERTA LA VITA SU MARTE ?

Non è vero che su Marte non c'è un cazzo

























Il rover marziano Culosity ha immortalato quella che a prima vista potrebbe essere una creatura dall'aspetto terrestre, "potrebbe essere una roccia a forma di minchia" ha affermato il Prof. Studiaciullo Santambrogo Coliotines de la Fuente Y Stecca de Carnaza Alkuanto Turgida Esorbitada Afuera de La Pata del Las Bragas, ma stiamo facendo i debiti controlli, non si esclude nemmeno un fenomeno ottico distorsivo.

venerdì, luglio 19, 2013

La bellezza del pube

Nuove tendenza della moda per quanto riguarda la manutenzione del pube. La depilazione completa della bernarda era considerata, fino a ieri, un must. Da oggi la nota "arbiter ficarum" Topazia Patonza De La Prugn ha sancito il ritorno al folto pelo. Ecco cosa ha dichiarato ai microfoni degli inviati di ONDESTORTE:"Voglio dire a tutte le donne che, se vorranno essere più trombate, dovranno avere un terranova in mezzo alle gambe. L'uomo vuole una folta boscaglia in mezzo alle cosce. Ho ottenuto questo splendido risultato in una notte, cospargendo la mia bernarda completamente rasata con un unguento a base di olio di cagnasso, essenza di tra su 'dciuch, catrame di betulla, sperma di coguaro e merda. Il dosaggio mi è stato insegnato dal mio Guru di Fica, il santone circasso Katzo Stortignakko Sbrodevich In Der Kull".

Dedicato a tutte le donne


MAGNIFICA-DAL-PALLA

Che nella splendita foto che ha emerso degli archivi di mia zia Maria Natica Improta questa bellissima foto che porta la data del millenovecentoqualchecosa che non si legge più di fotografare Guentolina e Macciorina ancora giovani che si hanno andate di fare una scampagnata con il loro zio acquistato Menelao Lamezioterme Vissani di accompagnarle in campagna e mostrarci la tecnica delle cotture accrudo coi mezzi di fortuna reperiti sul posto come pure un imbambinatoio improvvisato.
Della scusa del caldo e di rinfrescarsi nel ruscello lo zio Vissani ci chiese se erano macciorenni. Macciorina disse sì per via del nome e Guentolina disse no e lo zio la mandò a casa che era sfortunata di imparare l'apertura a libretto di aspettare ancora un anno. Dietro di esse si vede il povero asinello Keanurivs che si avvia tristementa di passare per l'incutitoio e non sa ancora la sorte che lo aspettano. (nella foto il braciere è spento e questa è la prova del cottoaccrudo)
Vs. Colin Nudista

giovedì, luglio 18, 2013

Rassegna stampa

I segreti del Palla

Che prosegue dell'Archivio di averlo compulsato e scaturito di altre ammirabolanti immagini che andiamo a sottoporVi alla Vs. Attenzione. Prosegue di questa facente parte. Della Scuola di Formazione del Palla 1927 che intuivano le varie operazioni della Preparazione già di mio Nonno Mitridate Glossy Vissani. Di farcele eseguire incruente nei loro Pupi e Neonati delle varie Aspiranti al Palla Indeterminate che allora era la norma.
Che quindi esercitavano le loro disposizioni e andiamo poi a applicarle del nostro Asinello accrudo-a libretto-aculei-eviscerarlo-imbambinarlo e così via. Nella lastra al collodio che osserviamo attentamente possiamo riconoscerle. Da sinistra Gomorrina Munafò Stilton fu Bruno - Gibraltar Mollica Spuzza - Annyfer Blosko Ginanneschi - Ampuria Mercenariatina Foti (contronipote raccomandata di Acciarina Callistes Improta) - Frombola Duesenberg Bisazza detta "Sciué Sciué" - Imparaticcia Destituitina Culò (vedova di primo letto a Chagrin Ottriade Vissani , mio prononno) - Attenuata Bombastice Somerset Maugham (figlia a Ellery Morganta Cipriota-Melogno).
E che dell'imperituro Asinello vi osserva e vi strappa il Cuore nei suoi meandri di una vita passata ai fornelli.
Vostro Devoto Derek Vissani vogliate gradire i più Distinti Ossequi.

mercoledì, luglio 17, 2013

Help banana

Chiedo il vostro aiuto; sono tormentato da giorni da una canzoncina che più o meno faceva così: Quando me sentire odore di banana subito pensare ad Africa lontana pensare a giugla nera a tigre ed a pantera. Quando me vedere signorina racchia subito pensare di fare una pernacchia. Quando me vedere signorina bella subito pensare lei non essere zitella. Quando me vedere signorine bone sibito pensare di fare sprcaccione. é da un film ? c'era Sordi ? la canzonen ha sltre strofe ? Help me

Ministero per i rapporti con gli Alieni

Nominato il Sottosegretario nel Ministero per i rapporti con gli Alieni, è  DGFTKYPNRTH PITTO nato a Torriglia (GE). La mamma è STRKVGRNGPINA OPFTRWQ nata su Plutone e giunta in Italia su un gommone Albanese, il padre è GianBattista Firpo commerciante di ortofrutta.
Il Vice Presidente della Camera Calderoli lo ha definito:"Terrone negro verde" (non ha capito molto bene), il Vice Premier Alfano ha dichiarato: "Non ero stato informato" e ha costretto il Papa alle dimissioni. Il Sindaco di Genova, dopo una attenta analisi politica, ha detto: "Belin è strabico".

Ministero per i rapporti con gli Alieni

Nello strabordante elenco di cose utili che sta facendo il Governo, compreso baccarsi da due mesi su iva non iva, imu non imu, omo e non omo, ha pensato anche di istituire il Ministero dei Alieni. Nominata Ministro è la giovane laureanda Kwanylljss Trooklemukkugh. Nativa di Orione, si è laureata in Astromatralopoichia Nucleare a pieni voti alla Sapienza, poi ha fatto per un po' la valletta su una tv privata di Alpha Centauri e infine una pubblicità di Aiazzone Mobili e un talent show di chi mangia più veloce una inguria su Plutone. Sdegno nella lega. "Quei terroni alieni vengono qui con la loro kryptonite a cagarci il cazzo" ha detto Borghezio. Calderoli ha detto che gli alieni gli ricordano qualcosa, ma si è dimenticato cosa, comunque fanno schifo. Il premierletta ha detto invece che è giusto garantire diritti agli alieni perchè l'ha detto la BCE"

martedì, luglio 16, 2013

Incubi notturni


Razzismo.


Itinerari per le vacanze: La Fortezza di Kwlo

La Fortezza di Kwlo è un'imponente costruzione che sorge sul monte Còccige nella zona perianale del Basso Ventre. Nato per scopi difensivi, l'edificio è stato poi adibito a scannatoio per le anguille, avviando una florida attività per gli abitanti della zona. Ma nel dopoguerra è stato abbandonato. Recentemente è stato dichiarato patrimonio dell'umidità dall'Unescom ed è stato aperto al pubblico. La fortezza, dalla caratteristica forma a due cupole (dette nàtiche) si affaccia sullo splendido panorama del Golfo Piloro, di Punta Chiappa e di Capo Colon. Purtroppo esiste una sola apertura in tutta la fortezza: una finestra tonda posta proprio tra le due nàtiche, nota ai turisti come il celebre "buco del Kwlo".
Da qui potrete ammirare i panorami suddetti e il pittoresco Golfo Marrone, e i solerti abitanti del paese di Merdia, intenti nelle loro attività di concimazione.

Punti di vista


lunedì, luglio 15, 2013

Passatempi per l'estate: IL GIOCO DEL LATERALE FALSO

Ci permettiamo di segnalarvi questo simpatico passatempo per le sere d'estate. Le regole sono semplici e vi assicuriamo che se proverete a giocarlo il compagnia vi divertirete un sacco. Ecco le regole:

Si prenda il sacchetto delle tessere rosse e il sacchetto delle tessere nere. Si scelgano un numero uguale di tessere rosse e di tessere nere, in modo che il loro totale sia uguale al numero dei giocatori. Si mescolino in un unico cestino e si distribuiscano tra i giocatori. Si assegni ad ogni giocatore  una sola tessera. I giocatori devono essere in numero pari ed equamente divisi tra rossi e neri. Ogni giocatore deve sapere soltanto il colore della propria tessera ed  ignorare il colore delle tessere degli altri giocatori. I giocatori con le tessere rosse devono dire sempre il vero, quelli con le tessere nere, sempre il falso. I giocatori si dispongono in cerchio e possono, a turno, rivolgere una domanda ad un altro giocatore. I giocatori possono rispondere solo si o no. Quando un giocatore crede di avere indovinato il colore della tessera di un altro giocatore, indipendentemente dal colore della sua tessera può rispondere alle domande il vero o il falso a sua discrezione , ma deve dichiarare il colore del giocatore che presume di avere indovinato. In questo modo passa al livello uno,  diventa cioè inaffidabile, e comincia a fare ipotesi sulla composizione delle squadre. Quando ha una ipotesi compiuta sulla totale composizione delle squadre, passa al livello due, e diventa un sospettato. Se tutti i giocatori passano al livello uno prima che qualcuno raggiunga il livello due, la partita si dichiara amorfa e tutti debbono ritornare al loro ruolo iniziale. Se invece uno o più giocatori diventano sospettati, devono dichiararsi reciprocamente la loro ipotesi sulla composizione delle squadre, ma tenendo all’oscuro i giocatori di livello uno. Se la loro ipotesi coincide  riguardo ad uno o più giocatori, indipendentemente dal loro livello viene chiesto a questi giocatori di mostrare la tessera. Se i sospettati hanno indovinato, i giocatori scoperti diventano testimoni e devono sorvegliare le ipotesi degli inaffidabili, i quali però faranno di tutto per non far capire ai testimoni le loro effettive ipotesi sul gioco, perché i testimoni possono rivelare ciò che riescono a comprendere ai sospettati, i quali potranno, in base alle ipotesi che gli inaffidabili fanno, ricevere conferme circa le loro ipotesi sul colore della tessera posseduta dai testimoni. Se il gioco procede in modo che vi siano più testimoni quando ancora vi sono dei giocatori a livello zero, ovvero giocatori che non hanno ancora formulato nessuna ipotesi, e che vengono detti muti, il primo dei giocatori testimoni viene trasformato in inesistente. Ogni volta che un muto diventa sospettato, un testimone si trasforma in inesistente. Il motivo è evidente: se troppi giocatori convergono nell’area dei testimoni, sarà indubbiamente facile per questo gruppo individuare la composizione delle squadre, e pertanto si tende a far rimanere esiguo il gruppo dei testimoni, che non deve mai essere superiore a tre. Se si creano le condizioni perché il gruppo sia superiore a tre, ovvero se vi sono ancora molti muti, il primo giocatore divenuto testimone ridiscende al livello di inaffidabile. Quando gli inesistenti sono certi di conoscere l’intera composizione delle squadre diventano tutori. Se sanno anche il livello di ogni giocatore diventano sapienti. Tutori e sapienti comandano il gioco e decidono anche di cambiare a loro discrezione il loro colore, ma devono ricordarsi di chiedere l’autorizzazione agli inesistenti.  Gli inesistenti devono trascinare i giocatori di livello superiore ad un livello più basso, inducendoli all’incertezza circa le loro ipotesi. Ogni volta che un inesistente riesce a far dubitare un giocatore, guadagna un bonus, ma soprattutto fa scendere gli avversari verso la fossa, che è in pratica il punto di partenza. perché questo avvenga, é necessario che tutti i giocatori che non sono nella fossa, decidano di assegnarsi  un colore fittizio, diverso od uguale al colore della tessera che effettivamente possiedono, e questo sarà il colore che i giocatori nella fossa dovranno indovinare. In pratica per loro ricomincia una nuova partita parallela alla partita in atto.Così il compito degli inesistenti sarà quello di far scendere i sapienti al livello di tutori, i tutori al livello di inesistenti, che però essendo in discesa sono dispensati dal ruolo di far discendere altri, gli altri inesistenti al livello di inaffidabili, gli inaffidabili al livello di testimoni, i testimoni al livello di muti, che però essendo in discesa cadono nella fossa, e pertanto, come già detto, partecipano ad una partita parallela con colori virtuali decisi dai giocatori. Quando tutti i giocatori sono passati almeno al livello di testimoni, o sono risaliti dalla fossa e sono quindi “ritornati” testimoni, la partita è doppia e tutti i giocatori debbono indovinare sia i colori realmente posseduti dai giocatori, sia i colori virtuali destinati ai giocatori che precedentemente erano nella fossa. Quando almeno tre giocatori hanno una ipotesi sulla intera distribuzione delle tessere colorate e dei colori virtuali, si appartano, e si consultano. Se le loro opinioni coincidono, si candidano al ruolo di reggenti e assegnano a tutti i giocatori un terzo livello di colori, che possono ancora una volta coincidere con il colore che effettivamente possiedono, oppure essere differente. Tutti i giocatori, per continuare, devono indovinare il colore assegnato loro dai reggenti. Se lo indovinano salgono di livello, ma se sono già sapienti non possono salire oltre perché sennò diverrebbero reggenti e questo può avvenire solo quando un giocatore ha una ipotesi sui due livelli di colore di tutti gli altri giocatori. Se un giocatore è in questa situazione, chiede un consulto con i reggenti, espone la sua opinione e, se questa coincide con quella dei reggenti diventa anch’egli reggente, se invece il suo parere non concorda con quello dei reggenti, ritorna nella fossa, e dovrà indovinare nuovamente i due livelli, più l’ipotesi dei reggenti sul terzo livello, e quindi gioca tre partite parallele. Nel frattempo gli inaffidabili, i tutori e i sapienti possono scambiarsi le tessere agevolando o annullando le ipotesi dei reggenti. Il giocatore al livello più basso può, se indovina il colore di tutti i giocatori di un qualunque livello dopo lo scambio, far retrocedere i reggenti al livello inferiore. Per verificare la esattezza della sua ipotesi, può chiedere una verifica: dopo aver dichiarato la sua ipotesi, chiederà ai giocatori di cui tenta di indovinare il colore di mostrare le tessere. I giocatori che mostrano le tessere diventano trasparenti e vengono esclusi dal gioco, a meno che non indovinino immediatamente il colore delle tessere di tutti i giocatori del livello successivo. Se questo avviene, vengono riimmessi nel gioco al livello successivo, cioè al livello di cui hanno indovinato i colori, e possono scegliere di dichiarare un colore vero o falso nelle verifiche successive. Questo comporta un quarto livello di colori da indovinare per i giocatori che si trovano nella fossa. Quando i giocatori che si trovano nella fossa hanno quattro livelli di colori da indovinare, possono scegliere di abbandonare il gioco, ma devono dichiarare il colore della loro tessera, ma soltanto ai reggenti, i quali hanno ulteriori dati per confermare le loro ipotesi. Se le loro ipotesi sono corrette, sono reggenti consolidati, e possono interrogare gli altri giocatori su qualunque colore, giocatore e livello. Man mano che i giocatori interpellati fanno le dichiarazioni, si verifica se queste concordano con le ipotesi dei reggenti. Se questo avviene, i giocatori salgono di livello, e possono, nel passaggio, modificare il loro colore virtuale, cioè quello del secondo livello. E’ evidente che cercheranno di farlo in modo da rendere vere le ipotesi dei reggenti, i quali, in poche parole, sono in grado di far diventare vere le loro ipotesi sui colori virtuali dei giocatori in salita. Se tutti i giocatori salgono oltre il secondo livello, cioè non vi sono più ne muti ne testimoni, tutti i reggenti ridiscendono nella fossa e devono indovinare in un unica volta tutti i colori di tutti i livelli di tutti i giocatori, compresi gli altri reggenti ridiscesi nella fossa, che possono però dichiarare il falso e quindi invalidare le ipotesi degli altri reggenti ridiscesi. In questo modo si agevolano gli altri giocatori dei livelli più alti, che dovranno semplicemente individuare tra tutti i livelli i giocatori con colore analogo al loro e dichiarare anche il loro colore virtuale.
Vince il primo giocatore che capisce di avere lo stesso colore virtuale del primo reggente precipitato in fossa.

sabato, luglio 13, 2013

Che io ce l'ò detto, mettiti Mago e di carpirne la fiducia



Di avercelo suggerito a mio contro nipote di trovare il lavoro che devi sbatterti e hai successo dell'occulto ciao. E che quando prende gli appunti guardalo.

............

Make your own slideshow at Animoto.

giovedì, luglio 11, 2013

Ondestorte Antropologia: il Troione

Tipico esempio di Troione Attempato. Non potendo competere con Troioni di giovane età, esaspera la sua troiaggine mostrando bernarda depilata e capezzoli con piercing, nella speranza di rimorchiare giovani tamarri arrapati.


Etimologia della parola "Cazzo"


L'attribuzione al pene della parola Cazzo deriva dal latino Cazzus, che a sua volta pare derivi dal più antico Cas Ho. Cas Ho era un'esclamazioe di uso comune quando ad esempio ci si dava una martellata su un dito, oppure quando si cadeva da cavallo, successivamente Cas Ho è stato usato per ogni forma di dolore e in seguito è entrato nell'uso comune anche per piccole contrarietà.
Tanto che anche in caso di piccoli alterchi gli antichi si dicevano spesso:
"Oh, ke Cas Ho vò?"
che corrisponde al moderno
"Oh, che cazzo vuoi?"

mercoledì, luglio 10, 2013

I segreti del Palla

Dell'Archivio sempre in evoluzione, che scaturiscono qualsivoglia immagini di interesse storico del Palla Di Pelo della creatività e invenzione che lo caratterizzò fino da tempi remoti tra cui questa che andiamo a portarvela alla Vs. cortese attenzione e non solo.
In quanto che durante la guerra Fredda di Corea c'era il Palla Distaccato 38° Parallelo di intrattenere le truppe dei manicaretti della Difesa. Ecco che quindi si profilava una necessità di rifornirli e Ammorbatina  Segesta Improta (vedovella a Scalambro Vissani detto "Lo Sciccoso") di essere una giovane intraprendente volse di mettere a punto della macchina di cuocerlo a crudo crittografica Enigma Ciuco derivante dai tedeschi. Come funziona? E' semplice, di introdurlo nella scatola e di girare il volantino XXX volte a destra e poi XX volte a sinistra e poi XXX volte a destra e a sinistra e ecco pronto e andiamo a impiattarlo in segreto RAF- USAF - X Corpo dei Marines.  (continua)

sabato, luglio 06, 2013

Ondestorte Antropologia: il Troione


Il troione (troionis cacirra) è un normotipo antropologico endemico dell'area merditerranea europea. Caratteristiche predominanti del troione sono il livello vocale alto, il seno prosperoso (oltre la terza), le cosce abbondanti, la minigonna di jeans o di pelle, la zeppa col tacco alto e il borsone disordinato. Un'altra caratteristica del troione è il capigliatura nera, lunga e riccia, col gel che plastifica il ricciolo e gli occhi molto bistrati. Non bisogna farsi trarre in inganno dall'abilità mimetica del troione. Dal 1965 in poi vi sono stati anche molti avvistamenti di troioni biondo-rossastri. Questa pigmentazione, erroneamente attribuita ad un'altra specie di troione (troionis oxigenatus), è invece da imputarsi ad una mutazione temporanea  autoprodotta. Lo dimostra la frequente crescita, con conseguente bicolorazione della capigliatura, che in fase avanzata produce il noto dimorfismo del troione, caratteristico dei passaggi stagionali, con la capigliatura metà giallo-paglia e metà nera.
Il troione è spesso incazzata o preoccupata e lo esprime al telefono, urlando insulti ad alta voce oppure raccontando i cazzi suoi a un'amica in modo che la sentano a 8 isolati di distanza.
Il troione ama i vestiti leopardati e si ispira a varie star a seconda delle epoche (Loredana bertè, Pamela Prati, Nicole Minetti)
Quantunque appartenente a ceti in genere non molto abbienti, il troione ha da 3 a 5 smartphone, unghie lunghezza 4,5 cm. carrozzate multicolori UV con diamantino, tatuaggio dell'aquila o della farfalla sotto il tanga, all'altezza dell'osso sacro, più altri tatuaggi gotici o enici su altre parti del corpo. La caviglia è quasi sempre incatenata e spesso tatuata con un collarino di fiamme. Ha almeno un piercing al naso, e all'ombelico, talvolta anche sulle parti sessuali.
Il troione in fondo è brava: ama gli animali (in genere quando vede un cane dice "Ammoooore"), sessualmente è abbastanza disponibile, di buon carattere, ama la pizza e rutta.
Il troione frequenta volentieri altri troioni con cui gareggia in troionerie. Quando trova un uomo in genere è un figlio di puttana che la fa soffrire, e lei dedica l'intera esistenza a fargliela pagare sputtanandolo con le amiche, dicendo che ha il cazzo piccolo e dandola ad altri per ripicca.

venerdì, luglio 05, 2013

La Zona Perianale





La zone perianale ha sempre attirato l'attenzione degli scienziati, già dal 100 DC questa zona del corpo umano interessò molti studiosi, tanto che iniziarono a dividere il suo uso in due grandi categorie:

INTRUDENS
ESTRUDENS


Gli Intrudens furono chiamati Bohl Icc per separarli dagli Estrudens che furono chiamati Cahg Hator, alcune volte è accaduto che i Bohl Icc diventassero Cagh Hator e viceversa.
Di norma i Cahg Hator sporcavano e i Bohl Icc no, ma ambedue risultavano contenti dopo.
La zona perianale fu tenuta sotto osservazione per molti secoli dagli studiosi finchè con l'Editto di Scrotex il Glande, fu lasciata libera, e qui iniziò la confusione di ruoli tra i due, tanto che sfociò in una guerra fratricida detta la Guerra dei 100 Ani, il grido di battaglia dei Bohl Icc fu "Inculiamo il nemico" e quello dei Cagh Hator "Smerdiamoli tutti".
Fu raggiunta la pace dopo anni di trattative basate su incontri serrati e molto proficui per tutti.

giovedì, luglio 04, 2013

OndeStorte Antropologia - La Punni


La Punni è un tipo antropologico in via di estinzione che trova il suo habitat naturale nell'areale levante della provincia di Genova. Si tratta di femmina in età decisamente matura di abitudini non gregarie, le cui caratteristiche fisiche salienti sono l'abbronzatura a ciclo annuale con rughe, la voce roca, la capigliatura bionda da tintura leggermente secca, gli occhi verdi, le gambe tendenzialmente lunghe con bacino alto e tronco breve, le mani adunche. Non sono però esclusi elementi brachitipo in leggero sovrappeso. La Punni fuma sigarette Multifilter o Muratti. Per ottenere lo status di Punni autentica bisogna almeno: aver conosciuto Fabrizio De André ai Capo Marina, aver frequentato il Baretto e conosciuto Gigi Rizzi, avere trascorso gran parte del proprio tempo tra Santa Margherita e Portofino, aver avuto almeno due uomini con la Porsche e almeno un matrimonio fallito (e un fallimento in famiglia), essere in moderata confidenza con i camerieri di Le Carillon di Paraggi e saper reggere un minimo di quattro whisky. Vacanze da tempi non sospetti in Sardegna.
Non essendo una nativa digitale la Punni fa un uso moderato dei social network e della tecnologia in genere, preferendo il contatto umano con elementi maschili brizzolati. Confrontata con la "Fighetta Secca", la Punni manifesta una certa signorilità, dovuta al proprio retroterra culturale pre-tamarro, per quanto raramente possa vantare gli studi universitari.



mercoledì, luglio 03, 2013

La Fighetta Secca


La fighetta secca è un normotipo ben radicato negli ambienti cittadini, di solito la si ritrova di mattina in giro per negozi, prevalentemente abbigliamento/scarpe.
La fighetta secca nella stagione calda si veste con scarpe "ballerine" (da cui si assume la tipica camminata da fighetta), pantaloni leggeri stretti con orlo a circa 5 cm dalla scarpa, giacca di jeans arrotolata in vita, la parte scoperta di caviglia denota una gambetta segaligna leggermente abbronzata, è acoscica (priva di cosce), fattiva, ha le idee chiare e le impone agli altri perchè è al centro del mondo, di solito non lavora ed è moglie di professionista, gira con macchinine alla moda che spaziano dalla Smart alla Mini, sempre lucide.
La fighetta secca è spesso antipatica come la merda, parte da un atteggiamento liberale e ridanciano per poi farsi scoprire stronza, insensibile e inutile dal punto di vista sociale, la sua mania per la linea è tale che in poco tempo assume le sembianze di una scopetta orrida, inchiavabile.
Ha una cultura medio/alta, spesso laureata, viene da una famiglia agiata, difficilmente fa figli, e se li fa aggiunge anche l'isteria alla pletora di pregi che ha.
Facile che il marito si trombi la segretaria, che ha belle tette, belle cosce, un bel viso paffuto e carnagione biancastra e liscia.
Mentre lei passa le mattinate a ciarlare con negozianti e prendere caffè in giro con le amiche della stessa guisa.
Gli scienziati non sanno ancora esattamente cosa faccia di pomeriggio la fighetta secca, ma pare che si riposi, tra una telefonata e l'altra fatta alla mamma.


Ogni riferimento a cose e persone è puramente casuale
In fede
Pinocchio

ESPRESSIONE CORPOREA E ARMONIA