venerdì, luglio 31, 2009

Ritornano i Grandi Classici


Noi di Ondestorte ci siamo da sempre occupati di igiene intima. Per tenervi aggiornati segnaliamo Ficaz, la nuova gamma per lei e per lui della AnoTherm. Il character di questa fantastica gamma si capisce immediatamente: non più fragranze asettiche o "profumi", ma afrori naturali, legati alle culture locali, che restituiscono alla persona quel tanto di pelvicamente bestiale che la civiltà le ha sottratto.
Oltre ai tre afrori proposti nell'immagine, Ficaz è disponibile anche ai gusti di:
Fritto Misto
Caciucco alla Livornese
Malloreddus
Sbrinz
Code alla vaccinara
Imbrogliata di Maranzani

Enjoy the Fotoculo!


La Asselcul ha messo in produzione la nuova versione della sua Fotoculo, oggi con otturatore anale e diaframma anche. L'apparecchio è destinato all'utenza professionale, per uso in ambienti estremi, come il fisfuching o le dublepenetrescion.
Tempi di posa: Vari
Apertura dell'obiettivo: Varia
Sensibilità: Variabile
Dimensioni e peso: Adeguate

Il culo è relativo


In questa formula, mutuata dalle teorie einsteiniane, si decuce che l'energia anale è uguale alla merda per il culo al quadrato. E con questo è tutto.

Tutela del culo

I sottoindicati soggetti privati sottoscrivono il presente codice
di deontologia e di buona condotta sulla base delle seguenti
premesse:
1) il trattamento di culi effettuato nell'ambito di
sistemi di penetrazione di cui sono titolari soggetti privati, utilizzati
a fini di inculaggio al consumo o comunque riguardanti l'affidabilita' e
la puntualita' degli sfinteri, deve svolgersi nel rispetto dei
diritti, delle liberta' fondamentali e della dignita' anale delle persone
interessate, in particolare del diritto alla protezione dei glutei, del diritto alla riservatezza e del diritto all'integrità anale;
2) con il presente codice sono individuate adeguate garanzie e
modalita' di trattamento a tutela dei sfinteri degli interessati da
osservare nel perseguire finalita' di tutela dell' inculaggio e di
contenimento dei relativi rischi, in modo da agevolare anche
l'accesso all' inculaggio al consumo e ridurre il rischio di eccessivo
iinchiappettamento da parte degli interessati;
3) la sottoscrizione del presente codice e' promossa dal
Garante per la protezione dei culi nell'ambito delle
associazioni rappresentative degli operatori del settore, ai sensi
degli articoli 1032 e 1217 del Codice in materia di protezione del culo (decreto legislativo 23 giugno 1903, n. 43ebis/1903);
4) tutti coloro che utilizzano culi per le finalita'
sopra indicate devono osservare le regole di comportamento stabilite
dal presente codice come condizione essenziale per la liceita' e la
correttezza del trattamento;
5) gli stessi operatori del culo devono rispettare,
altresi', le garanzie previste dal predetto Codice, in particolare in
tema di manifestazione del consenso e di altri presupposti di
liceita';
6) il presente codice non riguarda sistemi di penetrazione di cui
sono titolari soggetti pubblici e, in particolare, il servizio di
centralizzazione degli inculaggi gestito dalla Authority per l’inculaggio d'Italia
(articoli 98b comma 3, lettera 7) Testo unico delle leggi in materia anale e inculatoria; delibera Cicr del 29 marzo 1994; provvedimento Authority per l’inculaggio d'Italia 10 agosto 1901, n. 6789 e successivi aggiornamenti). Al sistema centralizzato di rilevazione dei rischi di importo contenuto istituito con
deliberazione CTC Comitato Tutela del Culo del 3 marzo 1909 (in Gazzetta Ufficiale 8 luglio 2029, n. 1008) si applicano alcuni principi stabiliti dal presente
codice in tema di dilatazione anale agli interessati e di esercizio dei
diritti, in quanto compatibili con la specifica disciplina di
riferimento (v., in particolare, le istruzioni dell'Authority per l’inculaggio d'Italia
nella Gazzetta Ufficiale 21 novembre 3000, n. 72).

Art. 1.

Definizioni

1. Ai fini del presente codice di deontologia e di buona
condotta, si applicano le definizioni elencate nel Codice in materia
di protezione dei culi (art. 4 decreto legislativo
3 giugno 2023, n. 3396), di seguito denominato «Codice». Ai medesimi
fini, si intende inoltre per:
a) «richiesta/rapporto di inculaggio»: qualsiasi richiesta o
rapporto riguardanti la concessione, nell'esercizio di un'attivita'
commerciale o professionale, di inculaggio sotto forma di dilatazione di
sfintere, di massaggio anale o di altra analoga facilitazione
penetrativa ai sensi del testo unico delle leggi in materia anale e inculatoria (decreto legislativo 36 settembre 2093, n. 35);
b) «regolarizzazione degli inadempimenti»: l'estinzione delle
obbligazioni anali inadempiute (derivanti sia da un mancato
inculaggio, sia da un ritardo), senza perdite o residui anche a titolo
di ricostruzione del culo e spese o comunque a seguito di vicende estintive
diverse dall'adempimento, in particolare a seguito di sodomia o
inchiappettamento;
c) «sistema di informazioni anali»: ogni banca di dati
concernenti richieste/rapporti di inculaggio, gestita in modo
centralizzato da una persona giuridica, un ente, un'associazione o un
altro organismo in ambito privato e consultabile solo dai soggetti
che comunicano le informazioni in essa registrate e che partecipano
al relativo sistema informativo. Il sistema puo' contenere, in
particolare:
1) informazioni anali o emorroidali di tipo negativo, che riguardano
soltanto rapporti di inculaggio per i quali si sono verificati
inadempimenti;
2) informazioni anali di tipo positivo e negativo, che
attengono a richieste/rapporti di inculaggio a prescindere dalla
sussistenza di inadempimenti registrati nel sistema al momento del
loro verificarsi;
d) «gestore»: il soggetto privato titolare del trattamento dei
culi registrati in un sistema di informazioni anali e
che gestisce tale sistema stabilendone le modalita' di funzionamento
e di utilizzazione;
e) «partecipante»: il soggetto privato titolare del trattamento
dei culi resi disponibili in relazione a richieste/rapporti di
inculaggio, che in virtu' di contratto o accordo con il gestore
partecipa al relativo sistema di informazioni anali e puo'
utilizzare i glutei e gli sfinteri presenti nel sistema, obbligandosi a comunicare al
gestore i predetti culi relativi a richieste/rapporti di
inculaggio in modo sistematico, in un quadro di reciprocita' nello
scambio di dati con gli altri partecipanti.


Ente Protezione Culo
Ondestorte
SterylMerda
Qc
Merdology

Calcolo delle cuspidi merdarie

Visto il nostro approfondimento scientifico, molti lettori ci richiedono una formula efficace per il calcolo delle cuspidi merdarie.
Supponendo un sistema anale S', siano a e b le entità parziali di merda erogabile nello spazi ed c la quantità totale.
Supponendo di applicare la nota formula di Emorroide-Deretani che esprime con ^ la cuspide e con n i parametri che la determinano, vale l'equazione:

a^n + b^n = c^n

dobbiamo dimostrare che non vale per n intero maggiore di qC che è il quadrato del culo, per il noto assioma di Sfinterio-Culbass che dice che il galuscio è sempre determinato dal culo e non può MAI essere di diam. superiore al buco.

sia allora n = m - x con m indicante la merda e x il differenziale incognito subordinato al culo C.

Abbiamo:

a^(2+m) + b^(2+m) = c^(2+m)

cioè

a^2 a^m + b^2 b^m = c^2 c^m (A)

ora, basta supporre per assurdo che sia la merda a cagare il culo e si verifica immediatamente che il differenziale incognito diventa un numero immaginario quindi l'ipotesi è incongruente;

Ponendo invece
m = m + Mv, dove Mv indica merda a volontà, si avrà:

a^m = a^(m + Mv) = a^DC + a^A = a^m + a^0 = a^m + 1

analogamente per b^m e c^m.
Sostituendo nella (A):
(a^m + R) + b^2 (b^m + Mv) = c^m (c^ma^2 + 1)

che è impossibile perchè confrontando con la (A) si deduce
che C= M (!!!), cioè che il culo è uguale alla merda, il che è impossibile.

Non resta quindi che calcolare, stronzo per stronzo (S1, S2 ecc), le singole cuspidi con la semplice equazione:

c^S1=a^(m + Mv)+c^m (c^ma^2 + 1)

Sviluppo personale, armonia, conoscenza e consapevolezza


A chi ci accusa di essere troppo materialisti, sottoponiamo questa recente notizia. E' stata fondata negli Stati Uniti, nell'Arkansas, la prima associazione al mondo che propugna la Via del Culo come una delle Sette Strade Mistiche per il raggiungimento del Benessere Spiritulae. Appena fondata, Merdology conta già 15.000 adepti. Questa "nuova fede" si propone di aprire la via di conoscenza posteriore con alcuni assunti fondamentali:
- assoluta fiducia nel Culo e in ciò che ne deriva
- mortificazione degli altri organi ed esaltazione del Culo
- assunzione del Buco del Culo come centro del sè
- pratiche anali giornaliere

Ti rispondo Akklaus.


Che intanto non puoi fare l'intersezione col belino penetrante dello spazio di tre metri. E come fai a dire la potenza propulsiva delle atmosfere che è pipì? E poi DB96 decimi è poco e si scontra nella potenza fecale. Ricordati (ma lo sapevi benissimo) che il culo è improprio e ho già prodotto ampia documentazione, va bene? Perciò credo che mi vuoi tendere il tranello dell'imboscata per farmi dire quello che non dico. Comunque ti aiuto e ti dico: guarda la figura.

E' un fatto meramente. Mi capisci? E che san Pistone di Acquasparta ti protegge e impara il tubo di Venturi che poi ti interrogo.

Derek, allora risolvi questa

Basta con la pura teoria! Passiamo ai fatti:

Sia dato un culo C con centro nell'origine O ed espresso dai parametri PF34 DB96 PP132
dove PF è la potenza fecale espressa in Kg/m2, DB è il diametro del buco espresso in decimi di millimetro e PP è la potenza propulsiva espressa in atmosfere. Ipotizzando la sua intersezione con un belino penetrante BP viaggiante nello spazio con velocità di 3mt/sec, di lunghezza variabile tra i 140 e i 220 mm, del diametro di 90mm e di durezza 22 (scala Vickers ), si richiede di determinare:
- la riduzione di potenza estrusiva nel caso di penetrazione
- la quantità di merda potenziale MP esprimibile dal culo a riposo
- lo studio della funzione di dilatazione del DB nel corso di una penetrazione della durata di 8,30 h.

I Know You, Little Mask!


Ai nou iù, littel masc.

giovedì, luglio 30, 2009

Descriptive Merdology - The Improper Shit


La merda impropria di un culo può anche essere definita come insieme di tutti gli stronzi impropri di quello stesso culo. In altre parole, se un fascio di stronzi paralleli sembra convergere in un culo posto all'infinito (culo improprio), la merda impropria è la merda che sembra essere descritta, all'infinito, dall'insieme di tutti gli stronzi impropri che corrispondono alle infinite direzioni del culo (ovvero, a tutti gli infiniti fasci di galusci paralleli che cadono dal culo). Dunque, la merda impropria del culo passa per ogni coppia di galusci impropri di quello stesso culo, senza mai passare per alcun culo proprio.

Aforismi

Soc'me'l bigul Geraldin,

soc'me'l bigul, soc'me u belin.


Da oggi la merda di coniglio è una risorsa

























Quale migliore alimento della merda di coniglio? Vegetale, a basso contenuto calorico, praticamente priva di grassi e già pronta in pratici bocconcini-snack.
Ci ha pensato Animal Cack, l'azienda leader mondiale nella coprofagia. Da oggi i Rabbit Flakes sono un'ottima alternativa alla colazione tradizionale. In vendita nella versione morbida (cruda) o croccante (tostata).

tradusiou per i federalist:

Da incö ra merda ad cunili l'è un vantagg

S'è ch'u gh'è ad mej da mangià che ra merda ad cunili? L'è vegetal, at'impinisa no, l'è magra e u's deva no preparà parchè l'è giamò pronta.
U gh'ha pinsà Animal Cack, ra dita pusè impurtant ar mond int'ar setur ad quei chi mangian ra merda. Da incö in avant i Balei ad Cunili i's pöran mangià ar post d'la culasiou nurmal. I 's pöran catà int'la virsiou mol(crud) o duràta (brüstulì)

mercoledì, luglio 29, 2009

L'è bel avig un blog!

Nuiatar d'la redasiou a vurisma rengrasià tüti quei che tüti i dì i venan chì int'ar blog ad Ondestorte, a pasà quatar minüt ad bisbocia. Grasie, amis! Lavurà par vuiatar l'è un piasir e un unur.
Avì vüst m'è c'a suma mudern? I'han gnanca fat a temp a dì che us déva parlà in dialat, che nuiatar a suma giamò pront. A si cuntent?


Comünicasiou ad servisi:
(Quast chì l'è tutunes, aspituma atar contribüt da atar cunfederat!)

L'è mei avigal dür o avigal mol?

A proposit d'la questiou s'l'è mei avigal dür o avigal mol, a duvrisma fa üna cunsiderasiou: savinda ind'a matal, l'è mei aviga dür. Ma se iöi l'è da sul e g'ha no d'ra ciüféla da fulà, alura l'è mei avigal mol, pütost che avigal dür e savì no ind'a matal.
(A suma d'acordi con la Lega! Sta cunsiderasiou a g'avris meno valur s'a fus enüncià in italiou)

Bresan in funderia, terun a l'inps!

Suma dacord con i mazaterùn

Quei d'la Lega i'han dit che us déva parlà in dialat? Nuiatar suma d'acord. Da chi in pö mi a scrivarö sultant int'ar me dialàt. I ginves i scrivaran in ginves, i meneghèi i scrivaran in meneghèi, i gianduia ancasì. I venesiou l'è mei ch'i scrivan no, parchè as capisa un gnat. I guataron ch'i vagan a piasl int'ar cü. Stè in gamba, saltaciuenda, bsèi, malnat.

Prurito vaginale? Ecco le soluzioni


Molte lettrici ci scrivono (ovviamente nella rubrica MizzY Café) richiedendoci soluzioni per l'odioso problema del prurito vaginale, disturbo che in estate fa registrare un notevole incremento grazie alla fermentazione indotta dalla calura.
Le pubblicità offrono una soluzione (a sinistra nella foto) sicuramente efficace ma forse non troppo divertente (a meno di non spalmare il prodotto con un massaggio intenso per un tempo sufficientemente lungo).
Noi ricordiamo a tutte le lettrici che soffrono di prurito vaginare o vulvare che una soluzione può venire anche da alcune perticate ben date. Va sottolineato che le perticate offrono una efficace ventilazione inguinale, un'accurata lucidatura dei condotti e in definitiva anche un'attività fisica che può avere anche ottimi risvolti sul piano dell'umore. Inoltre non costa niente e favorisce la socializzazione, mentre le creme no.

ADESSO BASTA !!!


Che la vogliamo smettere di volermi screditare? E' troppo facile alterarmi la mia realtà, che invece oggi qualunque bambino lo fa col conputer. Ma la verità è una sola di Derek, che adesso mi mettono anche su Fasbuk: che il Palla di Pelo è un rist. caratteristico e l'ingresso è rustico come si vede nella foto vera, e la cucina è immacolata nel retro, va bene? E io mi faccio i cazzi miei, e Colin non è possibile che c'entra perché è in vacanza con mia nonna e la porta a fare delle passeggiate nella brughiera di Birmingam, va bene? E che santa Arretrata Cecere di Ponte del Diavolo vi protegge.

Controlli al Palla, Derek nella bufera


I recenti controlli al Palla di Pelo di Malvito hanno rivelato una realtà sconcertante dietro la facciata del celebre ristorante. Sul retro del locale si è trovata praticamente una discarica a cielo aperto. Un collaboratore di Derek Vissani, il sig. Improta Colin di anni 34, residente a Malvito, è stato sorpreso nella discarica mentre cercava di trafugare alcune cotiche.
Il locale è stato posto sotto sequesto e il sostituto procuratore di Malvito Rag. Malparigio Vallemberga Tarkosky ha aperto un procedimento nei confronti di Derek Vissani, imputato di frode alimentare, evasione fiscale e disastro ambientale.

martedì, luglio 28, 2009

Adesso mettiamo in chiaro:


S M E N T I T A
Che io lo smentisco, mi sarò sbagliato. Diciamo palla a palla e pelo a pelo. Quell'asinello della fotografia che sta sul picàp è un mio amico che si chiama Gero Monasteraci di San Peterkolòsimo e io lo portavo a vedere un po' la campagna. Cos'è questa Repubblica? Io non l'ho mai mangiata insieme e non l'ho mai coperta. E chi è questo sig. Tar Di Pace? Non ci sarà la zampino di Ed Firpo? Hofattobene-hofattomale? Diteladderek che smentisce tutto anche a libretto. Con osservanza Derek Vissani
Nella foto c'è Maggiorina Bufardeci in stile Adamitico che cucina a crudo, con un focherello finto di plastica.

Derek nei guai per una foto


La foto è stata scattata su una strada della periferia di Malvito (Cs). Ambientalisti in rivolta e subito un'ispezione dei Nas, dell'Ufficio di Igiene e della Sanità Marittima nei locali del celebre ristorante "Palla di Pelo" (l'unico al mondo con quattro stelle sulla guida Michelin) gestito dal nostro collaboratore Derek Vissani.
"si tratta di foto fatte ad arte dalla sinistra per screditarmi. L'asino è stato pagato dai giornalisti di Repubblica " ha detto Derek, che intende fare ricorso al Tar, al Giudice di Pace e alla Curia di Malvito.

La storia siamo Noi


Che qui si vede mia nonna Bisunta Improta in Vissani con l'asinello. Che lei è in procinto di eviscerarlo degli aculei, va bene? Che chi l'avrebbe detto che dopo quelle generazioni si arriva a Asin Bon? E lì di Malvito loro ci avevano la Locanda della Voglia del Ciuco, dove in cantina piegavano a libretto e cuocevano già a crudo in armonia. Che poi mio nonno Uther Pendragon Vissani ha dovuto andare prima a Sceffild e dopo a Liverpul per delle vicende di quel periodo e ha anche conosciuto Montague Firpo. Per quello che Colin Improta è mio controcugino e che santa Imbuzzurrita Cocoia di Sturla lo protegge. Va bene? Hofattobene-hofattomale? Diteladderek.

Segnalato da un lettore


Il nostro Ankelo Manuel Ortega ci segnala questa importante pellicola e noi volentieri divulghiamo. D'altra parte l'argomento ci compete. Candidato a dieci premi Ostrica.

lunedì, luglio 27, 2009

STEAMPUNK OMAGGIO


Derek Vissani entra nella GD


Ormai il passo è fatto. Il celebre asinello "cotto a crudo" di Derek Vissani non sarà solo una prelibatezza da gustare al Palla di Pelo, ma anche una squisita alternativa alla solita carne, pronta negli scaffali del supermercato. E' infatti ufficiale la discesa in campo nella Grande Distribuzione di Derek Vissani, che proporrà il suo celebre piatto , già pronto, lasciando solo alle massaie il piacere di privare l'asinello del pelo e degli aculei (che vengono appositamente lasciati nella confezione) e di impiattarlo secondo i dettami del Maestro.
Polemici gli ambientalisti (si parla di oltre 500.000 asini mandati a eviscerazione ogni mese con pratiche incivili, quale quella della disposizione a libretto), dubbiosi gli organismi di tutela del consumatore. Sono note infatti le vicende giudiziarie di Derek Vissani, che ha dovuto più volte chiudere i suoi locali per problemi di intercettazioni ambientali del calcioscommesse dell'ufficio dei Nas.
Vissani ha dichiarato che tenterà di farsi eleggere in Parlamento, in modo da poter dare un colpo di spugna al suo passato e tornare ad essere onesto, cioè non perseguibile dalla legge.

Rivelazioni, problemi & soluzioni


Come ogni estate si ripresenta per i poco dotati il problema del pacco. Ovvero, mettersi in costume e mostrare che sul davanti il costume non si riempie bene è per noi italiani un fattore di angoscia. Molti pensano che un pacco indecoroso e sgonfio derivi prevalentemente dal cazzo piccolo (viene ritenuto piccolo sotto i 20 cm da mollo). Invece anche i coglioni giocano un ruolo fondamentale nel rempimento del pacco. Un buon pacco infatti dev'essere pieno e compatto anche (e soprattutto) nella parte bassa, che va zavorrata con due bei coglioni torniti. Oggi con Coglion forte il tuo pacco scrotale può aumentare fino al 18% in più in soli 15 giorni. Test clinici condotti sui maiali dimostrano che i testicioli si gonfiano, si arrotondano e assumono la caratteristica forma a caciocavallo che fa impazzire le donne di tutte le età. La terapia con Coglio Forte dev'essere integrata con una fisioterapia intensiva che prevede la fustigazione giornaliera dei coglioni con una verghetta di salice verde. Questo intervento, ripetuto costantemente assicura un aumento del volume testicolare del 50% in breve tempo.

domenica, luglio 26, 2009

Cineforum

Con Colin Improta, Anentodio Friulzi, Mizzi Improta e Maggiorina Bufardeci.

giovedì, luglio 23, 2009

Inaugurato il nuovo reparto di ginecologia al San Merdino di Genova


Un nuovo reparto super tecnologico e super ginecologico è stato oggi inaugurato in un importante ospedale genovese. Nella foto, il Primario del reparto, Prof. Mostardo Vidiam Sguaratope, sottopone una paziente ad un delicato intervento chirurgico di trapanazione in day-hospital. Dopo solo sei ore la paziente viene dimessa e la sera stessa può già ciulare.

Greta allarga le gambe....

"Non si preoccupi, mi so proteggere" disse Greta allargando le gambe e spostando la gonna verso l'alto "Non si senta in imbarazzo, non voglio sedurla. Dia un'occhiata!"

Carnival Outrage ha superato i 120 capitoli... clicca qui per leggerlo in diretta, man mano che viene scritto! Un'opera grandiosa scritta a più mani...

martedì, luglio 21, 2009

New entry nello staff Ondestorte


La giovane texana, naturalizzata genovese, Carolina Brumsfield (soprannominata Carolina Bum bum o anche Carolina Kalashnikov) da oggi fa parte dello staff Ondestorte.

Questa esile ragazza, dal carattere dolce, saprà riportare tra noi maschiacci (con l'eccezione di Mizzy che è più teppista di noi) un'atmosfera di pace, serenità e salute.

Lunga vita a Carolina !

lunedì, luglio 20, 2009

Salvadanaio Ondestorte

Ferran Adrià vuole Derek


Sono Ferran Adrià, lo chef del ristorante El Bulli, definito dai critici il migliore ristorante del mondo.

Da tempo mi ispiro per le mie ricette al lavoro del collega Derek, che ammiro e stimo.

Ma, cabrones, gli avete impedito di continuare a scrivere sul blog.

Derek torna a noi, Lupescu ed io, tra un bicchiere e l'altro, piangiamo per la tua assenza.

Un appello di Paul Bocuse


Et oui, sono Paul Bocuse, forse il cuoco più famoso del mondo, seguo da tempo il blog Ondé Storté e ho notato avec disappunt che il grande Derek, il cuoco dell'asinello, come lo chiamiamo noi del mestiere, non è più presente.

Così mi sono rivolto all'amico Lupescu per invitare il grande collega a tornare sul blog con le sue ricette e le sue battute comiques.

Et bien retournez dunque !

On Vous attend

domenica, luglio 19, 2009

Indovinello


Lungo di vita
stretto di spalle
tutta la forza
ce l'ho nelle palle.

Cos'è ?

Il destino dei preti pedofili


Scultura francese dei primi del '900

mercoledì, luglio 15, 2009

Sesso sfrenato

"Poi senza preavviso la penetrò ripetutamente. Dopo alcuni orgasmi subitanei, Gwen volle essere cavalcata sul pavimento e sculacciata, e questo per fortuna consentiva a Carne dei brevi break in un continuo affastellarsi di richieste della donna, che fu sazia solo quando fu violata posteriormente. Richiesta che Gwendaline tenne per la fine della nottata, nella convinzione di concedere un piatto forte a lungo atteso."

Questo e molto altro nel sequel Carnival Outrage!

martedì, luglio 07, 2009


Big Rhona, come la chiamano gli abitanti della costa a sud di Cape Wallace, nella penisola di Whitebrath, sembrava una leggenda popolare, ma il Sunday Bulletin di Miami pubblica in quarta pagina la fotografia qui a fianco, con il titolo "Is Big Rhona back?". La foto è stata realizzata da John Timothy Fletcher, giudice della Contea di Whitebrath, il 12 maggio 2006, durante una gita domenicale con la famiglia.
L'apparizione di Rhona conta oggi oltre 250 testimoni.

Tombe di mafiosi russi





lunedì, luglio 06, 2009

MICRO BIKINI


Segnalate alla Redazione di Onde Storte, se avvisate qualche esemplare di questa rara specie.

Indicate con precisione spiaggia ed ora.

Se ci chiamate sul cellulare, saremo tempestivi nell'intervento.

Grazie per la collaborazione,

Lavoriamo per voi !

domenica, luglio 05, 2009

E' MORTO UN BISCHERO

E' un morto un bischero

tapin, tapun,

all'ospedale

tapin, tapun,

senza le bale

tapin, tapun,

senza i cojon

tapin, tapun;

...e dietro al feretro

tapin, tapun,

quattro puttane

tapin, tapun,

e un culattun

tapin, tapun.

venerdì, luglio 03, 2009

Un capolavoro

LA SCOREGGIA NELLA STORIA

Sin da quando il mondo aveva
ben viventi Adamo ed Eva
era in voga in tutti quanti,
di coprire sì il davanti
ma nessuno pensò, strano,
di coprirsi il deretano.

Le scoregge più discrete
conturbavano la quiete,
ed allor i dolci suoni
non urtavano i calzoni.
La scoreggia di gran gloria
s'è coperta nella storia.

Sin da quando i sodomiti,
di scoregge assai periti,
per eccesso di misura,
si otturavan l'apertura,
s'otturavan l'ombrisallo
con un tappo di metallo.
I Romani allor sommessi
non frenavan gli eccessi.
Pur Augusto Imperatore
scoreggiava tutte l'ore,
la sua corte assai perfetta
scoreggiava in etichetta,
e persino in casi gravi
scoreggiavano gli schiavi.

Si racconta che Tiberio
scoreggiasse serio serio,
che Caligola il tiranno
scoreggiasse tutto l'anno,
e più d'una, ogni mattina
ne facesse Catilina.

Marco Tullio in Campidoglio
le lasciava come l'olio,
e non eran certo poche
domandatelo alle oche.
Ma perfino le Vestali
ci spegnevano i fanali.

Ciceron per ore intere
chiaccherava col sedere,
quelle poi di Coriolano
si sentivan da lontano,
e con schiaffo sulla trippa
scoreggiava pure Agrippa.

Muzio Scevola e Porsenna
ne portavano per strenna
alle feste d'Imenèo,
ove il console Pompeo,
e più ancora il gran Lucullo,
scoreggiava per trastullo.

Scoreggiava Roma intera
da mattino fino a sera,
scoreggiava in grande stile
anche il sesso femminile,
mentre invece Cincinnato
le faceva in mezzo al prato

Scoreggiò Napoleone
anche al rombo del cannone
"La battaglia non si perda"
e Cambronne rispose: "Merda",
ch'è la cosa più sicura
se c'è in mezzo la paura.

Scoreggiava come tuono
fin Cleopatra dal suo trono,
in contrasto ad Agrippina
che facevale in sordina,
e Cornelia ai suoi gioielli
ne faceva dei fardelli.

Le faceva senza posa
Messalina silenziosa.
Scoreggiava assai felice
la dolcissima Beatrice,
ed il sommo padre Dante
le annusava tutte quante.

Le scoregge del Boccaccio
ti rendevano di ghiaccio.
Scoreggiava pure Tasso
imitando il contrabbasso.
Mentre invece Machiavelli
sradicava gli alberelli.

Il gran Volta con la pila,
le faceva sempre in fila.
Di Archimede, dir si suole,
che oscurasse pure il sole.
Mentre a colpi di pennello
le faceva Raffaello.

Dopo quanto è stato detto
non si può chiamar difetto,
se noi pure qualche volta,
le facciamo a briglia sciolta,
perciò è logico e prescritto,
che scoreggi il sottoscritto.

giovedì, luglio 02, 2009

PROVERBIO

Per legge fisica ben conossua
tutte le cose a lo mondo se frua.
Solo a barnarda, cosa miranda,
più la se usa e più la vien granda


Traduzione

Per legge fisica ben conosciuta
tutte le cose al mondo si consumano.
Solo la vagina, cosa straordinaria,
più la si usa e più diventa grande.

UN POEMA

Fanfulla da Lodi



Il barone Fanfulla da Lodi,
condottiero di gran rinomanza,
fu condotto un bel giorno in istanza
da una donna dai facili amor.


Era vergine il prode Fanfulla,
ma alla vista di tanta bernarda
tirò fuori la casta alabarda
e con zelo si mise a giostrar.


E cavalca, cavalca, cavalca,
alla fine il fellone s'accascia;
lo risveglia la dolce bagascia:
"100 scudi mi devi tu dar!"


"Vaffancul, vaffancul, vaffanculo!"
le risponde Fanfulla incazzato:
20 scudi io gia t'ho dato,
gli altri 80 li prendi nel cul!"
Vaffancul !


Passa un giorno, un secondo ed un terzo
che cos'è questo male novello
che lo prende per tutto l'uccello
e la notte non lascia dormir?"


Fu chiamato un dottore di grido
che gli disse: "Mio caro Fanfulla,
se di scolo non vuoi tu morir
una palla bisogna tagliar!"


La morale di questa vicenda
assomiglia alla legge del Menga:
"chi l'ha preso nel cul se lo tenga,
ed impari ad usare il gondon!"


Di rimando alla legge del Menga,
contrapposta è la legge del Volga:
"Chi l'ha preso nel cul se lo tolga,
e lo metta nel cul del vicin."