martedì, novembre 25, 2014

Un plauso alle aziende responsabili


ARMI SEGRETE

Questa rara immagine testimonia uno studio della CIA negli anni Sessanta, volto alla produzione di armi segrete con le quali debellare i comunisti cubani. Si tratta di un'arma del tipo AS (Accumulatore di Skoregge)che si avvaleva di un soggetto produttore (a sinistra nella foto) alimentato solo con cavolini di Bruxelles e collegato al cannone mediante tubo metallico in acciaio inox Skur.3.7. Anal III. Loffie e skoregge venivano compressse in un serbatorio a prova di esplosione raggiungendo le 200 Atmosfeere. A questo punto l'arma mortale era pronta per l'uso, bastava puntare e premere il grilletto per scatenare l'Apocalisse. Il progetto tuttavia è stato abbandonato perché non era possibile incanalare correttamente i gas sul nemico (che veniva comunque sterminato) poichè i gas di reflusso sterminavano anche chiunque si trovasse nella postazione di tiro.

giovedì, novembre 20, 2014

Un'altra incredibile scoperta dei Fratelli Budigiacca

Il rilancio del Paese può avvenire solo con il rilancio della produzione dell'hi-tech, e della ricerca. I Fratelli Budigiacca, titolari della Buditech di Moconesi sono un esempio di imprenditori di successo che grazie alla ricerca nella tecnologia avanzata esportano i loro prodotti in tutto il mondo.
La Buditech è titolare di diversi brevetti, tra cui la macchina che riappiccica la buccia alle castagne una volta sbucciate e la crema al cetriolo che, spalmata sul culo, sostituisce l'odiosa penetrazione effettuata con l'ortaggio fresco. Grazie alla creatività e l'innovazione la Buditech nel 2011 ha lanciato due prodotti di grande diffusione: lo spray opacizzante per lenti a contatto e il catalizzatore per sputi. Attiva anche nell'informatica, ha creato un'app che fa vibrare il telefonino direttamente nella zona pelvica, grazie ad un sensore magnetico wi-culo di terza generazione. Col vibro perineale la Buditech è stata quotata in borsa e la ricapitalizzazione azionaria ha consentito ali fratelli Budigiacca di realizzare lo staordinario prodotto di oggi: il caria-impianti dentali. Ecco le parole del direttore tecnico Cocaco Budigiacca: "Ormai la tecnologia si è spinta molto avanti, e un dente finto è praticamente identico a uno vero, con l'unica differenza che non si caria. Ebbene, noi abbiamo creato una speciale pasta caria- protesi e caria-impianti che rende un dente finto identico in tutto e per tutto a un dente vero, carie compresa".

mercoledì, novembre 12, 2014

L'uso eccessivo di vibratori può causare la perforazione della vagina?


Risposta tratta dalla documentazione scientifica della Stantooph Piston University di Pasadena (USA) a cura del Dr. William Goodnerk.
Sono ormai numerosi i casi clinici di donne ricoverate per la perforazione della vagina a causa di vibratori magnum (superiori ai 45 cm) o anche a uccelli o uccelloidi di analoghe dimensioni. In genere la prognosi è di una quarantina di giorni nei quali ci si dovrà astenere dal sesso e fare parecchie applicazioni di Stuccagnorbina o Riparil-nerchiovagina, speciali stucchi riparatori a base di placenta di coguaro. Ma vi sono anche casi gravi come quello della signorina Alsazia R. di Rovereto, che ha usato per oltre dieci anni vibratori di ogni tipo, intruppandoseli sia nel davanti che nel dietro e a volte anche due contemporaneamente, uno qua e uno là. Ebbene, la paziente ha riportato la completa perforazione della vagina e dell'ano ed ora ha praticamente un tunnel carpale nella zona peritoneale del ginecologo extravaginale. Nonostante i notevoli disagi, la paziente Alsazia R. dice di avere adesso un'ottima ventilazione nelle parti basse, anche se durante l'uso dei vibratori si provoca un'occlusione urogenitale del punto G che preclude l'orgasmo clitorideo della penetrazione anale alle zone erogene del pube così ampiamente utilizzato.


(a cura di Ondestorte Dipartimento salute)  


venerdì, novembre 07, 2014

MERDA SUL FONDO DEL MARE

Il Professor Carpas de Tonnis, famoso in tutto il mondo per le sue ricerche subacquee, immergendosi nelle acque davanti a Genova, ha scoperto un enorme giacimento di merda che si stende sul fondo del mare da circa 1 km fino a circa 10 km dalla costa. L’importanza di questo inatteso ritrovamento non è soltanto scientifica, ma presenta risvolti economici di grande rilievo. Sarà infatti possibile organizzare un sistema di estrazione della merda dal fondo del mare, per poi essere confezionata in sacchi con lo stemma della Lanterna e la dicitura “Autentica merda del Mar Ligure”. Dall’esame dei campioni estratti dal Prof de Tonnis emerge che questa merda di altissima qualità, stratificatasi negli ultimi anni, dopo il cedimento dei depuratori urbani, ha particolari doti concimanti che ne permetteranno la vendita agli agricoltori. In un prossimo futuro Genova sarà la capitale della merda nel mondo e la sua asfittica economia migliorerà quanto peggiorerà l’atmosfera della città, ma, d’altronde, non si può avere tutto.

ONDESTORTE Cinema


martedì, novembre 04, 2014

La Niù Ecomomi riparte dal Ai Tek


La Strizzaball di Genova Borzoli è una azienda all'avanguardia nell'impiego di tecnnologie avanzate applicate al comportamento umano. L'ad di Strizzaball, Dott. Gianscroto Tenaglia afferma che "oggi esistono tecnologie in grado di condizionare il comportamento delle persone". In particolare, la Strizzaball, dopo anni di ricerche ha messo a punto questo nuovo device che è in grado di convincere qualunque persona di sesso maschile a fare qualunque cosa: firmare documenti, sborsare denaro, intestare polizze e immobili, concedere prestiti e nominare eredi. L'abbiamo chiamato "Persuasore universale" (universal persuader). Basta introdurre le balle del soggetto nella speciale slitta  a scorrimento e imprigionarle all'interno della morsa con una rotazione della sbarra. "Per alcune persone può bastare un ulteriore mezzo giro, per altre si dovrà arrivare allo spoltigliamento delle balle, ma vedrete che nessuno rifiuterà le vostre richieste se usate lo strizzaball". Fatto unico, l'apparecchiatura può funzionare anche in modalità manuale in assenza di alimentazione.

lunedì, novembre 03, 2014

IL LABIRINTO ASTRALE DELLA MERDA



Ci vuole un bel coraggio ad avventurarsi al Castello di Pedegoli dove regnano incontrastati i Ramarri Sodomiti Ciechi. Sono dei Visitors mutanti che sono stati buttati nei cessi di New York e sono sopravvissuti al bombardamento di Ebola effettuato dal Nespresso a scopo preventivo in un condominio del Wisconsin. Alla Stazione di Falconara Marittima c'era una vecchia suora laica che si nutriva di cani e si lagnava del fatto che i Fornicatori Piumati le avessero sottratto due barili di latte d'oca, ingrediente fondamentale per cucinare il cane al latte d'oca.
Così Brian chiamò la Polizia ma che ti succede? Che nella volante, al posto dei poliziotti, ci sono due Ramarri Sodomiti Ciechi. "Come fate a guidare la volante se siete ciechi?" chiese Brian, ma loro si indispettirono e lo inculettarono. D'altronde era il loro lavoro. Erano Ramarri Sodomiti Ciechi, avevano seguito un corso di Cucina e Belle Arti ad una scuola per corrispondenza di Las Palmas. E la prima regola di un ramarro sodomita era "INCULETTARE A TUTTO SPIANO". Furono anni bellli e gloriosi, prima da giovani matricole alla Scuola per Aspiranti Ramarri Sodomiti e poi giovani Cadetti all'Accademia dei Ramarri Sodomiti Ciechi, dove venivano accecati con un punteruolo a succhiello arroventato. Molti giovinastri facevano i furbi e tentavano di entrare clandestinamente nelle fila dei Cadetti per farsi accecare, ma venivano regolarmente beccati e inculettati e poi abbandonati nel bosco, dove i Vegani Cannibali Porco-Asessuati facevano scempio delle loro terga con un mega succhiello arroventato. Nel pacco didattico c'era un pappagallo morto, un barattolo microscopico di crema al tartufo, un reggipetto wonderbra taglia ottava e un grazioso grattascroto usa e getta in alluminio anale. La macchina partì e si diresse verso il castello di Pedegoli ma ad un tratto un raggio di fluoro meccanico al curry succhiò la macchina dentro una astronave dei Alieni Pagani Trinariciuti del pianeta Rapallox. Chi sopravvissero? I più bravi? Sopravvisse John, che non è mai stato nominato infatti era a casa.

Ondestorte Cinema


sabato, novembre 01, 2014

I racconti Erotici di Estenuatina Improta 10


Di trovarci per la festa di Allouinx assatanate come vestali del culto orgiastico di prendere l'iniziativa.  Che ci siamo adeguate della stagione umida, di cambiarle tutte le abitudini contro la solita rutìn di stare sempre del nostro nido dell"L'Incudine e il Fenicottero" a smagnacciarci l'intimo nella praivasi... ecco che seduta stante Esté Abbaccy e Abby eravamo nel "Incudine" di essere palesemente neghittose in desabillé dello scazzo a luci nante e di trasformarlo a luci rosse, che anche i vari pomoli del letto e manici di scopa ci rendevano reticenti di soppracigliosa burbanza noia mortale derivante della pratica ripetuta all'ossesso... e da lì ci punze la vacchezza di instillarci dei nuovi giuochi e fantassìe erotiche e di informarsi delle tendenze delle streghe puttane di usare non solo il clitorito ma tutta la parte bassa compresi ospiti. Di vestirci di nero col cappello e poi denudarci e urlare di scarmigliarci per fare il sabbia sattanico e accender il fuoco di bruciare i capelli di Edward Firpo che gli rimarrebbe il membro sempre più piccolo e di non essere mai più duro. Abby disse il rito magico di inerpicarsi nuda nel camino ma per fortuna Soffochina Murdaca de Mornay la disuasa del proposito convincendola a suon di vergate sul culo (vedi foto originale degli Archivi del Palla).