mercoledì, novembre 12, 2014

L'uso eccessivo di vibratori può causare la perforazione della vagina?


Risposta tratta dalla documentazione scientifica della Stantooph Piston University di Pasadena (USA) a cura del Dr. William Goodnerk.
Sono ormai numerosi i casi clinici di donne ricoverate per la perforazione della vagina a causa di vibratori magnum (superiori ai 45 cm) o anche a uccelli o uccelloidi di analoghe dimensioni. In genere la prognosi è di una quarantina di giorni nei quali ci si dovrà astenere dal sesso e fare parecchie applicazioni di Stuccagnorbina o Riparil-nerchiovagina, speciali stucchi riparatori a base di placenta di coguaro. Ma vi sono anche casi gravi come quello della signorina Alsazia R. di Rovereto, che ha usato per oltre dieci anni vibratori di ogni tipo, intruppandoseli sia nel davanti che nel dietro e a volte anche due contemporaneamente, uno qua e uno là. Ebbene, la paziente ha riportato la completa perforazione della vagina e dell'ano ed ora ha praticamente un tunnel carpale nella zona peritoneale del ginecologo extravaginale. Nonostante i notevoli disagi, la paziente Alsazia R. dice di avere adesso un'ottima ventilazione nelle parti basse, anche se durante l'uso dei vibratori si provoca un'occlusione urogenitale del punto G che preclude l'orgasmo clitorideo della penetrazione anale alle zone erogene del pube così ampiamente utilizzato.


(a cura di Ondestorte Dipartimento salute)  


Nessun commento: