martedì, luglio 02, 2013

Un pensiero positivo


3 commenti:

klaus ha detto...

sarà anche una provocazione intellettuale, una critica alla società dei consumi, ma a me ha fatto ridere

Ainstains ha detto...

culturalmente troppo evoluto

Anonimo ha detto...

Mi rendo conto che ad un primo approccio possa sembrare difficile da capire, sono altresì convinto che soltanto una stretta cerchia di intellettuali possa intendere il sottile significato di un discorso così minimalista ma allo stesso tempo violento nella sua esternazione. Però... come diceva un noto elettricista...la massa è stupida ma ci vuole.