venerdì, ottobre 27, 2006

Flacca, prima del cambiamento

Flacca era un bel ragazzo, le sue foto comparivano spesso su Vogue e Bazaar, un vero sex symbol. Erano i giorni delle rose. Le donne strisciavano ai suoi piedi, a Milano una sua gigantografia troneggiava in Via Brera, la sua linea di biancheria intima stava andando a ruba e Gillette - per evitare il fallimento - lo pregava di radersi. Tutto sembrava andare a gonfie vele ma il nostro aveva un'idea fissa: Casablanca. In un mondo dove la cultura è ormai andata a puttane si sparse la voce che Flacca voleva farsi operare. Le rose appassirono, le sue foto sui giornali divennero carta da cesso, alcuni omosessuali continuarono per un po' a comprare le sue mutande ma anche questo durò poco. Il suo sogno di recitare la parte di Humphrey Bogart in un remake di Casablanca naturalmente andò anch'esso a puttane e lui divenne cattivo. Questo spiega molte cose.

1 commento:

Anna Carletti ha detto...

Avete capito perchè ho chiesto di entrare nello staff di Ondestorte?