martedì, ottobre 17, 2006

Londra rivendica la paternità del Belinografo


A scriverci questa volta è Edward Bayleen Moll, Presidente del Centro Studi Internazionali di Belinografia, con sede a Masone nello Yorkshire.Riporto fedelmente le sue note:
"Gentile sig Koriza, diffido il vs blog dal diffondere notizie inesatte come quella che voi riportate con il titolo "il vero Belinografo" nella quale una invenzione così importante viene attribuita erroneamente a Edouard Belin, che se ne avvale solo per un caso di banale omonimia. In realtà il Belinografo (Bayleenograph) venne inventato nel 1674 dal mio avo Sir Archibald Bayleen Hard nella contea del Cassex. Zio Arch era così convinto del successo che finanziò anche la produzione di Belinografi a torchio (vedi immagine) nei quali alcuni caratteri in piombo venivano fusi direttamente sull'uccello dello stampatore che veniva successivamente usato come matrice. L'uso prolungato del Belinografo a torchio tuttavia produceva un eccessivo allungamento e schiacciamento del membro virile. Erano gli anni della tristemente nota "belinostenia", malattia che afflisse i belinografisti per tutto il '700, un inconveniente che costrinse ad abbandonare la produzione. Resta comunque il fatto che la belinografia nacque in Inghilterra, quando in Francia camminavano ancora a quattro zampe e mangiavano solo pastis di fuagrà e capris de diuò e non bevevano altro che sciampàgn o pernò o tuttalpiù sciatò margò."

1 commento:

Edouard, ça va sans dire ha detto...

Que est que ce que que que ce que que ce que c'est ce creten de Bayleen Moll? Mais voulons nous schersér? Vafancul, bougiard intrallatsateur fedifrague idiosincrasic chaperon cappoutcet rouge du belain!
Je vais toi mettre un Belin de Cahoutchouc dans le culeil.
Et ne ridez pas, delinqueant magnacch, mange merdeur.
Il y a seulement un Bélinographe, et il est à moi. MON BELINOGRAPHE!!!
Edouard Belin Duc de Chaz et Cul,
Comte de Merd sur la Diarroise