lunedì, ottobre 16, 2006

Nuovo scontro diplomatico con la Bielorussia per una adozione.


Il caso della piccola Maria è ancora aperto ed ecco che si prospetta un nuovo scontro tra Italia e Bielorussia per l'assegnazione della giovane Tatiana Stabanana Trombevich (nella foto) alla famiglia italiana che da anni la sta ospitando nel periodo estivo. Tatiana proviene dall'orfanotrofio Piotr Celodurevich dove pare abbia subito pesanti avances sessuali dal direttore Vladimir Spermatov. La famiglia italiana composta da Gianduro La Nerchia, noto geometra di Zoagli, e basta, ha così dichiarato piangendo ai microfoni di ONDESTORTE: "Non posso vivere senza di lei, ho preparato la sua stanzetta con il letto rotondo ad acqua, lo specchio sul soffitto i gondoni rosa a forma di orsetto. Dovete farla tornare, tutte le sue compagnucce del mio circolo "La prugna vorace" la stanno aspettando".

2 commenti:

Laszlo Polpyno ha detto...

No e vero che noi balcani caucasi trata male ragaze prego seniore venire vedere che quando noi tromba lei o manda lei trombare su strada sempre dopo paga panino e compra calze nuova; Basta con questo dire che paesi ex Unione Sovietica è malvagia e anche in nostro orfabnotrofia se suceso qualcosa dopo bambina sempre mangiato sua minestra. Prego siniori cuesto è incidente diplomata no interrompere dialogo bambine da noi sta benissimo.

Cielo Duro ha detto...

Adotto un pulman di piccole marie