mercoledì, settembre 30, 2009

Pratiche di autocoscienza orientali


Nella foto, il santone indiano Belastanca Bramapuzza Stangabudesh ritratto mentre cerca di catturare il prana mediante una tecnica di autocoscienza consistente nel risucchiarsi il pirla attraverso un tubo nervato di pvc.
La pratica, nota agli adepti come Suka Yoga, è seguita fin dai tempi vedici e conta molti seguaci anche a Genova. Il tubo per autocoscienza è acquistabile online a soli 450 euro + IVA sul sito di Ondestorte.

3 commenti:

Anonimo ha detto...

non capisco a cosa serva il tubo
il prana lo catturo anche senza agratis, guarda!

cliente ha detto...

il tubo nervato si può mettere anche nel culo?

Derek Blow Job ha detto...

Una volta io e un mio amico ci facevamo fare le pompe in contemporanea da una elefantessa molto simpatica allo zoo di Berlino