martedì, settembre 05, 2006

Suicida il campione circasso Kulan Kuiciap



Il campione circasso di "Rompi il cocco" Kulan Kuiciap si è suicidato giovedì scorso in seguito alla sua deludente prestazione ai recenti campionati mondiali. Come è noto, Kuiciap si è qualificato solo al terzo posto essendo riuscito a spoltigliare con i coglioni solo 2587 cocchi. "Kulan si era preparato a questo incontro con anni di sacrifici e di allenamenti" ha dichiarato il suo allenatore Geom. Testikul Scrotij. Per rafforzarsi Kulan era arrivato perfino a farsi martellare i coglioni con una macina di granito e a sbatacchiarli su blocchi di marmo e porfido chiodato per ore ed ore, ma purtroppo non è servito a nulla.
Il circasso ha scelto un modo davvero singolare di suicidarsi: dopo essersi infilato la testa nel culo l'ha fatta esplodere con la sola forza anale, quasi a voler dimostrare che con il culo avrebbe vinto. Nella palestra dove si allenava abitualmente, ha lasciato solo un biglietto con scritto "Nella vita non basta il culo. Chiedo scusa a tutti. Vs Kulan". La moglie Wulwa Uretra Bartolinich, campionessa cecoslovacca di estrusione del tampax (con un primato personale di mt. 13,65, terza prestazione mondiale di tutti i tempi) si è dichiarata assai sconcertata dal gesto di Kulan. "Fino alla sera prima lo avevo sentito scureggiare allegramente in garage" ci ha detto Wulwa "e non avrei mai immaginato un gesto così sorprendente".

1 commento:

Anonimo ha detto...

La notizia non è esatta, la foto appartiene a mio cugino Leopardo Troia campione di eiaculazione turbo, residente a Messina e reo di avere ingravidato ben otto donne e due uomini