venerdì, marzo 28, 2008

Il ritorno del perfido Giona.


Ebbene si è tornato il tremendo nemico di ogni movimento ed attività fisica, il Perfido Giona.
Eccolo, leggermente sovrappeso, mentre ingurgita una delle sue 18 merende.
Egli ha appena provocato l'allagamento di una piccola città con un temporale, evocato dopo aver visto
una canna da pesca (roba sportiva) in una vetrina.

1 commento:

Anonimo ha detto...

la piantate di rompermi le balle
chiamo l'avvocato