mercoledì, dicembre 13, 2006

sindaco di Genova: candidato vincente al 79,4%


Dopo le sanguinose sparatorie che hanno contrapposto, nella sinistra genovese John Wayne Margini e Calamity Jane Vincenzi, si fa strada una candidatura che mette tutti d'accordo.
A sbaragliare i due contendenti, ci ha pensato un outsider di grande rilievo: Bigeppo Poccio Squacciamula, rapdomante, allibratore, divulgatore, anchorman, malandrino e fantasista, noto ai media come Biggy Squaccia.
Il candidato è stato allenatore de Porcomerdo Footbal club ed è stato negli anno '80 campione europeo di salto della siepe con scoreggia multipla. Insignito del Premio Puzer nel 2004 per il suo volume "Vomito e marketing territoriale", Squacciamulo è graditissimo alle sinistre per le sue ideologie romantico-esistenzialiste, ma è gradito alle destre perchè lontano cugino di Pinochet ed è anche gradito ai molteplici centri per la sua teoriea sulle ellissi.
Il suoprogramma si annuncia semplice ed efficace: proibire tutti i matrimoni, liberalizzare la rete fognaria, far pagare l'IRPEF all'INPS, l'IVA all'INA, l'ILOR all'ILRES e l'ICI all'ACI. Prevede inoltre una riforma dell'Agenzia delle Entrate, a cui verrà affiancata una Agenzia delle Uscite, che restituirebbe ai cittadini ciò che viene loro sottratto dall'Agenzia delle Entrate.
In questo modo si garantirebbe anche un'assoluta parità di bilancio.

Nessun commento: