mercoledì, dicembre 06, 2006

Come distinguere il sushi al polonio


La sostanza radioattiva usata per avvelenare l’ex spia russa, il polonio 210, potrebbe avere contaminato altre persone. L’ex spia russa avrebbe assunto il polonio 210 che lo ha ucciso nel sushi bar Itsu di Piccadilly in cui il primo novembre pranzò con Mario Scaramella. L’isotopo radioattivo sarebbe stato spruzzato sul cibo ordinato dalla vittima dal celebre chef-spia bielorusso-italo-anglo-guatemalteco Dimitri Firpo, figlio di una cugina di Edward Firpo. Dimitri si sarebbe introdotto nelle cucine del bar Itsu grazie ai buoni ufici dello zio, celebre chef internazionale. Si ritiene che Firpo ci abbia dato dentro più del dovuto, e si teme che ci siano in giro oltre tremila porzioni di sushi al polonio, ma Ondestorte vi da una soluzione: Il sushi al polonio infatti, come mostra la foto, si distingue per un forte odore di polonio, un tipica colorazione tipo polonio, e un'aura fosforescente di polonio.
Attenzione, quindi: se vedete un sushi fosforescente, non mangiatelo!

Nessun commento: