venerdì, febbraio 08, 2013

IN ARRIVO SGRAVI FISCALI PER CHI PRODUCE MERDA A SCOPI ALIMENTARI

Con il decreto mangiamerda il Governo intende incentivare la produzione di merda per finalità alimentari. Il Ministro per le Attività Intestinali, Onorevole Oronzo Caguzzi ha oggi presentato il piano emergenza per riqualificare oltre il 24% dei cagatori italiani. "La merda è una risorsa che non sappiamo ancora capitalizzare - ha detto il Ministro - Molta della merda italiana finisce nel water e poi nei depuratori che non funzionano. Ma con alcuni piccoli accorgimenti possiamo raccoglierla, processarla e mangiarla, rispondendo così anche ad un crescente bisogno di occupazione". Per coloro che si impegnano nella cagabilità sostenibile, e cioè si impegnano a conferire direttamente a Palazzo Madama almeno 25 Kg. di merda al mese, il Governo prevede uno sgravio delle accise fiscali sulla merda, salite al 74% dopo l'ultima manovra. Chi cagherà per aqlimentare gli altri potrà usufruire di una detrazione fino al 36% sull' ISE (impista Sugli Escrementi). Per diventare cagatore alimentare, oltre ad essere cagatori sani, occorre frequentare un corso ministeriale per cagatori ISO 7600 e ottenere il patentino europeo.
Ricordiamo che la merda italiana, nonostante la crisi, continua ad essere una delle merde migliori del mondo. Il titolo merdel alla borsa di Tokio ierii ha chiuso con un +3,6%.

14 commenti:

ANO ha detto...

Caga con le mutande?

TNT ha detto...

... ma caga con le mutande?

GianMaria ha detto...

Che fa? Caga con le mutande?

fantasioso ha detto...

caga con le mutande?

Originale ha detto...

Non è possibile che caghi con le mutande.

Curioso ha detto...

Perchè caga con le mutande?

Razionale ha detto...

E' il segno del costume scevrolè che non siete altro.

autorità grante della raccolta merda - consorzio raccolta obbligatoria merda usata presso la presidenza del consiglio - unità cinofila postale per la repressione della merdofilia - ufficio del gabinetto dell'appuntato almires cacator - indirizzo di posta certificata - registro imprese ha detto...

Siete naturalmente ignoranti. Come fa a raccogliere la merda se si toglie le mutande? Non bisogna essere dei mostri di intelligenza. Nel protocollo ISO76000 è chiaramente specificato che la merda và raccolta in apposite mutande per essere consegnata poi ai merdacentri. Per avere lo sgravio massimo del 36% (come giustamente indicato "fino al 36%)) bisogna differenziare nelle mutande di raccolta la merda dalle urine e dai residui di ciclo mestruale. Altrimenti la detrazione scende al 25% e al 14%+ iva. La merda di bambini fino ai 5 anni è al 12% di detrazione. Trovate tutte le istruzioni sul sito del governo oppure su silvio.facciadimerda@stammerda.gov.it, con anche le figurine e le slides. Vi ricordo che per la raccolta dovete configurare anche outlook esxpress ed avere il sistema operativo windows95.

FuriBondi ha detto...

Perchè ha le mutande?

Anonimo ha detto...

Comunque è gnocca anch'essa.

Anonimo ha detto...

si è gnocca. Silvio l'ha candidata. Senza mutande

RECIDIVO ha detto...

... ma caga con le mutande?

zioddario ha detto...

a proposito........
dal produttore al consumatore
http://25.media.tumblr.com/a2812e6cdd5bbd0f4bd1a0720cc19b16/tumblr_mhfy5bIPAE1s4a9jvo1_400.gif

Anonimo ha detto...

quel link contiene un virus?