martedì, aprile 22, 2014

Produrre energia pulita a costo zero sfruttando il giramento di coglioni

Da oggi è possibile capitalizzare il proprio giramento di coglioni e convertirlo in energia. Con MicroDinamo CoglionLight, il nuovo dispositivo tedesco per produrre energie alternative, il giramento di coglioni può essere convertito in ampère. La piccola dinamo viene sistemata all'interno dello scroto, a diretto contatto con i coglioni, di cui sfrutta l'attrito. La dinamo comincia a produrre energia, che attraverso l'uretra vine convogliata in un accumulatore che viene temporaneamente sistemato nel culo dell'utente. Una volta a casa, l'utente potrà attaccare l''accumulatore alla rete elettrica, sia lasciandolo nel culo che estraendolo e posizionandolo nell'apposito sostegno a forma di culo. Si calcola che con l'energia prodotta in un solo pomeriggio di giramento di coglioni è possibile effettuare un bucato ad alta temperatura in una lavatrice di classe A++.  Se tutti gli italiani da domani matttina adottassero il Dinamo CoglionLight, si calcola che si potrebbe abbattere il costo della bolletta di circa il 27%. Sono allo studio dispositivi per la ricarica immediata dello smartphone, grazie ad un converter anale. Sarà sufficiente infilarsi lo smartphone nel culo e lasciarlo allocato lì per avere un'efficace ricarica in meno si un'ora.

Questa preziosa scoperta si deve al genio dello scienziato GianTesticolo Scoppiaballa, il quale ha sacrificato i suoi coglioni per la scienza. E' noto infatti che lo scienziato si è fulminato le balle attaccando allo scroto due morsetti  da batteria e poi ha acceso un generatore da 40.000 Kw, per verificare se i coglioni scoppiavano, pigliavano fuoco o semplicemente diventavano incandescenti e luminosi. L'esperimento ha dimostrato che i coglioni diventano incandescenti, poi pigliano fuoco ed infine esplodono, proiettandosi nel raggio di oltre 40 metri. 

1 commento:

zioddario ha detto...

e perche no un bel led in punta cosi per vedere dove si entra ?