giovedì, aprile 10, 2014

Contributo poetico (di C. Fraudolento)


tratto dalla raccolta "Cane Cazzo e Banana Razzo"
edita da Queltopo Editor di Monte Gazzo in provincia di Crocefieschi

Fuga da Altrastocaz


Mi sfuggì un peto
lo chiamai Anacleto
fece marcire il roseto
e ne fui lieto...

Mi sfuggì un galuscio
proprio sull'uscio
dove abitualmente struscio
quando piscio

Mi sfuggì la sciolta
la fotografai con la Minolta
prima che fu tolta
da una donna colta

Mi sfuggirono le natiche
mentre evadevo pratiche
sulle sciatiche
delle delle donne asiatiche

Mi sfuggì l'orifizio
proprio sul precipizio
che stava all'inizio
del mio supplizio


3 commenti:

Dante Pirandello ha detto...

subito il Nobel

Giosuè Manzoni ha detto...

picchiatelo

Stupito ha detto...

Che t'è rimasto amico ?