giovedì, aprile 03, 2014

Gli effetti della crisi su una normale famiglia italiana

Con questo post siamo a richiedere una sottoscrizione in aiuto di una famiglia realmente bisognosa. Si tratta della famiglia Porcomaiali residente a Genova Cornigliano e ridotta in povertà dalla crisi economica. Lui, Gian Suino Porcomaiale, fino al 2011 lavorava come estirpatore manuale di feci all'obitorio di Tobruk, mentre la moglie Annascrofa Gugnini in Porcomaiale, era impiegata come capo porca nei gabinetti della disco "Il Gondone Difettoso" di Langasco. La coppia non ha avuto figli, ma ha adottato 3 pantegane abbandonate presso l'Istituto "Il Prepuzio Violaceo" di Mignanego. Le tre piccine si chiamano Salamerda Porcomaiale, Troiapompa Porcomaiale e Puzzasberla Porcomaiale. Ora, a causa della crisi non riescono ad arrivare alla fine del mese e le tre piccole pantegane non hanno neanche i soldi per comprarsi un kalashnikov e rivolgono un accorato appello al figlio di appollo, fatto di palla di pelle di porco: "Dite a quei sacchi di merda di aiutarci a vivere nel lusso e a tornare a sniffare droga come prima della crisi"

1 commento:

Anonimo ha detto...

Giansuino ha anche un figlio segreto che si chiama Signore