mercoledì, gennaio 16, 2013

In libreria


3 commenti:

Prof. Stentone Cadamanti Sacconato ha detto...

Bellissimo
un antico richiamo alle situazioni naturali che spregiudicano l'uomo moderno in fase crescenziale ma fortemente sedativa, in un ambiente logone al siffatto personaggio che, badate bene, si irradia di afrore orrido e sparquagnante che lo porterà ad aggiudicarsi l'agognato abbrivio.

Ing. Bigolo Infranto ha detto...

Ce lo hanno fatto leggere a scuola.

Anonimo ha detto...

anche imparare a memoria tutto. Mi ricordo