lunedì, ottobre 22, 2012

Missiva di un'ammiratrice



Caro Gisfonchio, ti ho visto in un hotel di lusso a New York mentre stavi raccogliendo della rumenta.
Non ti nascondo il brivido che mi ha provocato la tua figura statuaria scagliata nel pallido chiarore lunare, sembravi uno dei miei eroi preferiti, Sciakman.
Vorrei conoscerti meglio, ti allego una mia foto con dedica sperando in una tua pronta risposta.
Ciao
Berta Fiorulli Canovacci Stancamanzi

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Cara Berta, ho letto di sfuggita la tua missiva e ti ringrazio, purtroppo per te sono felicemente sposato e non posso compromettere la mia rutin cognugale.
Per cui, stasera mi butto dal Ponte Monumentale con un carpiato triplo.
Ciao
Gisfonchio

Berta Fiorulli Canovacco Stancamanzi ha detto...

Non l'ho messa io la foto, te la sei messa da solo. Ma io ti sputo sul cazzo, non buttarti che non hai perso niente. Piuttosto che venire a letto con te faccio un pompino a un alligatore.

Anonimo ha detto...

Amori estivi, durano poco.