martedì, marzo 29, 2011

Il Risorgimento secondo ONDESTORTE.


E' noto come nella Lombardia austriaca e in Piemonte (a partire dal 1840) esistesse un ceto imprenditoriale relativamente avanzato, legato a un mondo agricolo moderno e interessato a un mercato nazionale, o almeno padano. Di questi interessi si rese interprete, dopo il 1848, il conte Ofelio Bisazza di Ciribiribin, di cui vogliamo ricordare l'eroico sacrificio, ai più sconosciuto.
Trovandosi durante le cinque Giornate di Milano sulle barricate, armato del mestolo di sua nonna la Contessa Gondona Gibernau di Darfo, ebbe una improvvisa mossa di intestino e andò a lordare la giubba di Gabrio Casati con una fenomenale sbrandata. Il Casati dette ordine a un drappello di martinitt di isolarlo nelle retrovie.
Ciribiribin, lasciato solo e senza brache fu facile preda degli uomini di Radetzky a cui cercò di offrire i famosi sigari che erano stati la scintilla della rivolta, ma fu fucilato sul posto.

Nessun commento: