martedì, dicembre 14, 2010

Studentessa sorpresa a scoreggiare nel reparto surgelati di un callcenter ospedaliero


Ha scureggiato e si è fimata col telefonino mentre scongelava con il culo un nasello e due orate. E' stata proprio questa voglia di mettere online le sue bravate, che ha portato la giovane Tamarinda Patta di anni 19, studentessa di arti marziane all'Istituto del Forcipe di Caltanissetta, davanti al gip di Napoli dott. Pirlopallo Rigurgiti con l'accusa di turbativa di surgelati, concorso in associazione per scoregge e favoreggiamento della puzza. La giovane, che ha dichiarato di non ricordare nulla, rischia una pena dai 34 al 67 anni. Nulla da fare per il nasello, che dopo lo scongelamento ha dichiarato di essere morto per asfissia tra le natiche della giovane. Se sceglierà il rito abbreviato, la giovane Tamarinda dovrà farsi amputare il coccige.

1 commento:

Anonimo ha detto...

ma chi è che pubblica ste minchiate