venerdì, maggio 07, 2010

Crisi: Steryl non ci sta. "Ripartiamo con l'home production"


Alla recente crisi del comparto merdario, SterylMerda risponde con un abile tentativo. Basta con le mega-produzioni di merda. La merda è energia, e quello che è accaduto con il fotovoltaico può accadere anche con la merda. SterylMerda propone questa centralina per la produzione di merda per il fabbisogno domestico: le eccedenze potranno essere messe in rete fognaria ottenendo uno sgravio dell12,8% sui costi di conferimento.
La centralina merdavoltaica denominata DomoMerd, costa solo 305.000 euro (ma sono previsti incentivi regionali) e permette di produrre più di 7 quintali di merda giornaliera.

Nessun commento: