domenica, giugno 23, 2013

Scena terrificante

Questa scena è tratta dal documentario "I Lunghi Banani" di Sodomio Cazzincul. Il lungometraggio racconta la storia dell'esploratore John Sfinterio De Flagrati che si è avventurato nell'Africa Nera, nell'Africa Blu e nell'Africa Marrone per incontrare la tribù dei N'gulu N'gulu, uomini semi-primitivi dotati di un bigolo enorme (tutti i bigoli superano i 40 cm) e dediti a rituali sodomiti collettivi.
Giunto nel villaggio di Tamango Negro nella regione di Chapa Dedrìo, l'esploratore è stato avvistato dai N'gulu N'gulu che lo hanno inseguito per 67 miglia urlando "N'gulu N'gulu!", poi lo hanno catturato e lo hanno inculato in 34.
Tornato in patria, John Sfinterio De Flagrati ha dichiarato ai microfoni di Radio Inchiappa: "E' stata un'esperienza unica, un contatto inaspettato con civiltà diverse dalla nostra che mi ha arricchito e ha fatto di me un uomo migliore". Il culo di John Sfinterio De Flagrati è stato poi ricostruito con 1600 punti di sutura.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Dove è la tribù delle 'Nfica 'Nfica, che ho voglia di chiavare un po'?

Explorer ha detto...

Certo che uno se le va a cecare .....
Forse se le vuoll ..........