martedì, settembre 20, 2011

Festival del Cinema di Venezia


Il film che vi proponiamo è "Kiul-borjigin", titolo italiano "Culo grigio", della bella regista e attrice mongola Mink Del Khan.
Un'opera minimalista girata interamente nella tundra mongola, Mink Del Khan oltre ad essere regista è anche l'unico interprete. La storia narra della figlia eremita di Tamburlano, grande re mongolo, che, ossessionata dal colore grigio del suo culo, decide di tatuarlo completamente con il disegno di un lupo grigio. Si accorge in ritardo che il culo è rimasto grigio e si suicida facendosi inculare da un bisonte.

3 commenti:

maiale ha detto...

mink ha un certo fascino che me lo fa tirare

onano ha detto...

le ho dedicato un maniglione

scorsese ha detto...

Si vede la fica di Mink