venerdì, settembre 09, 2011

Archeologia.


Questo importante ritrovamento è opera del prof. Foruncolo Saltacazzi dell'università di Borgoratti, il più grande studioso mondiale dei Daci. Dal sito archeologico Patorfia in Dobrugia, attuale Moldavia, è stata identificata la casa di tolleranza dove il re SCIBALE III era solito sollazzarsi con le peggio troie dobrugiche. i Daci erano una popolazione fiera e litigiosa, un po teste di cazzo, guerreggiavano con tutti i vicini. Erodoto narra che il re SCIBALE III per la suacattiveria e irascibilità era chiamato ADNA BASTABI TARRUK NETTARIMINI OKOPOR DITLAMANABAD, che in lingua dacia vuol dire "mangia merda". Il prof. Foruncolo Saltacazzi sostiene (abbiamo qualche perplessità) che l'oggetto fotografato sia un'esca per la pesca del pesce pirloia nel Danubio, e non ha nulla a che fare col sesso.

2 commenti:

Prof. Ittius de Pescibus ha detto...

Poche balle, è un pesce cazzo.
E' evidente !

Filologo dei Daci ha detto...

La traduzione non è esatta: ADNA BASTABI TARRUK NETTARIMINI OKOPOR DITLAMANABAD, significa "lurido mangia merda". Per dire "mangia merda" basta dire ADNA BASTAR TARRUK NETTARIMINI DITLAMANABAD.
Per tutto il resto, concordo con la tesi del Saltacazzi: io stesso usando un'esca simile nel Brenta ho catturato ben 6 pesci pirloia, di cui uno con due coglioni di un metro. Grazie per questa bella disquisizione e complimenti vivissimi per il vostro splendido blog.