venerdì, aprile 29, 2011

L'epoca di Pavano Scorioni.


Nel 1742, durante un soggiorno ad Amsterdam, Pavano Scorioni conobbe il grande maestro fiammingo dell'incisione Culattinus Van Ragaden. I due grandi artisti subito legarono, scambiandosi reciprocamente orribili gas intestinali. Van Ragaden volle subito incidere il ritratto di Pavano. Ecco la famosa incisione recentemente battuta all'asta di Kuleby a Skoringhen, per 34 milioni di strerline.

2 commenti:

Von Pappendorf ha detto...

Tu vuoi insinuare che lo Scorioni e il Ragaden si facevano carretto ?

Malheur !

Derek Historian ha detto...

Non ha insinuato, ha detto imlicitamente che facevano uso del Tubo del Loffa (Giovanni Loffa, Mendrisio 1542 - Varsavia 1628), con bocchettoni bilaterali, atto a creare pressione uniforme in base al principio dei culi comunicanti.