venerdì, aprile 10, 2015

I Racconti erotici di Courtney Improta (1)


Courtney guardò Brandon e gli sbrandolò lo sbataglio vermastro che si invirguldì come uno spermario vergoforzato, durabondo di una svibrante turgoclavizia.
Lui frettamente le svaginò le pizzere delle intimizie e le scagliò oltre il comodario. Ora lei si trovava vulvamente espositoria, e divaricamente spudicizzava le ostentizia, alluccicandole del castropendente che egli,  sbrandolando a battente, rapido incunabolò in quella morbilucida sessuandra che ella svergolava sul cusciasso arrostandola di smanettatori preparamenti.
Incominciarono un fornicoso immistamento a pisturbazione ritmoclavica (a zabom e zabim, e anche in eppa-effa!)... si torcimenavano sgoduriando in ululazioni strangiolanti, che destavano nei vicinio di casaria preoccupatizia e intuibonda comprendonia che nella accantia appartati si infornitravano chiavamente.
Nel catturamento dell'improvvidizia che incautò Courtney e Brandon, uscitamente dell'appartizio e scalare le proseguienda del pianerale pubblico condiominiale ivi scopamente trapilandosi l'una a lato di sopra di lui. che la prendeva davantimenti al dietro. Tutto questo dopo che avevano sboccardato pompinamente felluci ciupamenti, seguitando nell'ansimazione urlosa del chiassare piacendevole.
Un viciniolo, invidiatosi di chiavarizie a lui improcide poichè piascianculante, telefoniatamente arcastrepitò un'avvertizia ai Carabinanti Polizienti che soppravventarono nella localizie del condominante chiavarizio e arrestamente conchiavarono prigionalmente i due assatozzati imputamente accusevoli di oscenosi porcivolute in pubblicario locazionato.

4 commenti:

Eroldo Mastaroplastofecale ha detto...

L'intrudimento surrettizio del sopravanzale urocazzico contunde e sigilla impermeabilmente il pertusio della macro espulsiva massa merdoculica.

Cosbo Babba ha detto...

è vero

Derek Contro Tutti ha detto...

Klaus, non hai preso la medicina

klaus ha detto...

Ti avevo detto di lasciarmela sul frigo. Ho trovato il blister vuoto nei gerani. Te le sei fatte fuori tutte tu. Ma io ne avevo nascoste tre nella scatola dei tic tac che lo so che non ti piacciono. Comunque è vero, le ho prese in ritardo (dopo aver svergalizzato il protuberante sciorinale a sessuo-sfondamento che ho squalandrato blogamente mente compiuteravo la pisciarda elettrica usb)