giovedì, settembre 11, 2014

Denunciato per poligamia un pastore cattolico di Carate Brianza


Contrariamente alla vulgata che vuole i sardi impegnati nelle unioni di fatto con la specie ovina, è accaduto ad un lombardo doc, il Sig. Ambrogio Malgrati di Agrate Brianza, di professione pastore, è stato arrestato ieri con l'accusa di poligamia. Il recente decreto della Comunità Europea in materia di rapporti con specie non umane ha legalizzato lo status delle coppie di fatto tra animali e umani e c'è già cjhi parla di matrimonio, ma nel rispetto dei vincoli imposti da quel sacramento nella nostra cultura tradizionale e quindi privo di ambiguità e assolutamente precluso all'infedeltà e al tradimento. Il Malgrati era sì sposato regolarmente con una delle sue capre, ma viveva per così dire rapporti promisqui anche con le altre capre. Cosa ancora più incredibile, la moglie, la Sig,ra Bianchina Behehè, accettava supinamente questa situazione perversa senza dire neanche un bè. Ma per fortuna una delle altre capre fingendo di andare a comperare una caprese si è rivolta alla Comunità Capra & Cavoli per il recupero delle Capre capricciose o incaprettate. Ora grazie al coraggio della giovane Franca Capra, di professione capra, i nas hanno potuto sventare questo artroce traffico di capra. 

1 commento:

Efisiu Porcu ha detto...

ma sono pecore