giovedì, gennaio 16, 2014

De cretin fraitned bai de lait


4 commenti:

Uno che vi vuole bene ha detto...

ma io mi domando solo una cosa: perchè lo fate?

Dott. Geltrude Caccamanzi Segafossi ha detto...

Ho sentito dire che c'è una multinazionale che li paga profumatamente, mi pare che ricevano circa 10.000 euro ogni messaggio che inseriscono, i messaggi verranno poi scremati da una equipe 84 di specialisti che giudicheranno i canali di smistamento degli stessi, ogni canale viene usato come terapeutico per coloro che non possono usare la fantasia, il sarcasmo, lo spirito e la libertà di espressione, sia mentale che corporale.

Adalberto Berto Ada - Critico cinematografico ha detto...

Questo fils ricorda notazioni di Felliniana memoria per l'uso accorto dell'illuminazione laterale, tanto cara al regista, la comicità a sorpresa della luce che abbaglia e forse spaventa il protagonista è il segno inequivocabile che nella vita bisogna andare piano o mettersi gli occhiali da sole, quindi una metafora molto profonda, direi tanto cara a Vudi Alle, notevolissima invece la scelta dell'attore con la faccia già storta, che ha potuto evitare ai tecnici effetti speciali che sarebbero risultati falsi.

Doctor House ha detto...

the cretin is scaped fron the manicomy ov los engeles is dengerous end hi pisc intu is blugins end cagh olso intu the mutands uen hi si the lait sciainin... plis chip im intu darc rums end dont torn on the lait