venerdì, marzo 22, 2013

ONDESTARTE


6 commenti:

Ezzo Augh ha detto...

E' un'opera di Emilio Fede dal titolo "Cena ad Arcore", 2008, olio su tela

Anonimo ha detto...

2009 ignorante

Sothebeilys aste radiofoniche ha detto...

E' esposta a palazzo grazioli, basta andare a controllare la data.E' un capolavoro ma non è il caso di litigare. Comunque la mano di lelemora si vede in queste composizioni. I tongianti bianchi del brand di infondoff sono di sicuro provenienti da lui, inviati a soffio caldo e bocca piena. Una tecnica molto in uso che supera il periodo dell'ingoismo finito ormai nel periodo dell oval stance americana. Tecnica questa non ancora ben quilibrata nel sperma su tela, ma anche picasso non era apprezzato all'inizio quando pisciava sulle tele dei vicino. Prenderà non prenderà? Non lo sapremo mai

don succhino ossoduro arciprete della parrocchia consortile di culino ha detto...

Sottopondo alla vostra attenzione una dei tanti fatti di cronaca che riguardano il fantomatico Sothebeilys aste radiofoniche. Lui non ha nessun radio solo l'autoradio sulla duna stationwagon munita di autoparlate sopra il tetto. Gira in tutto il nord italia con le sue malefatte. Qui al mio paese ha collegato tutti i citofoni delle case sulla piazza ala suo autoparlante e per 14 ore ha cercato di vendere un quadro. Ho dovuto comprarlo io dalla disperazione e perchè mi disturbava lorazione con il chirichetto biondo. Ha volute ben 17mila lire. Ho poi scoperto che si trattava del cartello del passaggio pedonale davanti alle scuole, immerso in una vasca di letame per alcuni giorni e asciugata con il fon. Era firmato Felicita Maria Puebal Marchionna e me l'ha spacciato come un quadro della pinacoteca di mirafiori. Ho preso anche una denuncia per ricettazzione ed aggiottaggio. Non ho potuto dire niente per non spaventare il chirichetto con gli occhi azzurri, ma state attenti. E' furbo come una poiana. Lo prenderanno. Non lo sapremo mai

PUSHER ha detto...

Gent. mo don succhino ossoduro arciprete della parrocchia consortile di culino , nell'ultima fornitura di droga devo averLe fornito per errore del veleno per topi insieme a delle meduse fermentate.

don succhino ossoduro arciprete della parrocchia consortile di culino ha detto...

Si lo so c'era veleno e meduse era un pò deboluccia e tagliata male e mancavano i funghetti stt'olio messicani. Comunque ti assolvo. vieni su a confessarti e portami anche il tuo fratellino quello castano con gli verdi che lo preparo alla prima comunione.