giovedì, maggio 29, 2014

Consulenze legali gratuite

Il caso
Si riceve una pergamena dalla signora Beatrice Pantegani Sforza.
Caro avvocato, necessito di una sua consulenza su un fatto increscioso che ha colpito la mia famiglia, circa 4 giorni fa ho litigato con mio marito a causa della bolletta del telefono, a suo parere troppo alta (circa 4300 euro), dato che si agitava come un demonio ho cercato prima con le buone di calmarlo, dopodichè, notando che la situazione si aggravava, gli ho tirato 260 coltellate in vari punti del corpo, l'ho strangolato per sicurezza e poi me lo sono mangiato cottacrudo come fa Derek con gli asinelli.
Che probabilità ho di cavarmela?

Risponde l'avv. Satana Forconi Inferno
Carissima Beatrice, ho esaminato il suo caso e posso garantirle che dopo la sentenza si può applicare per legge il 50% di sconto sulla pena perchè lei è ricca, un successivo 30% verrà aggiunto per problemi di salute che si farà venire e il rimanente 20% sarà dedotto direttamente dal collegio giudicante per la legge Caproni bis tertius quarantius omissis .

Per cui direi ad occhio e croce che lei se la caverà con uno, massimo due giorni di carcere.

Cordiali saluti

5 commenti:

Perri Meson ha detto...

succede davvero così cazzo

Perri Meson ha detto...

succede davvero così cazzo

Beatrice Pantegani Sforza ha detto...

Se mi pento, collaboro e scelgo il rito abbreviato, quei due giorni possoi farmeli ai domiciliari nella mia villetta di Acapulco?

Avv. Satana Forconi Inferno ha detto...

Ma certamente, e le saranno rimborsati sia i giorni che ha perso, sia lo stress provocato dagli spostamenti, configurabili in un 120.000 euro al giorno.
In più sono riuscito ad ottenere una diaria di 500 euro per i prossimi 50 anni a venire.

Beatrice Pantegani Sforza ha detto...

Grazie, ma non mi basta. I danni che ho subito sono enormi. Vorrei un posto come presidente di qualche ente importante dove becco 120.000 euri al mese e divento un esempio di riscatto per tutte le donne