mercoledì, settembre 02, 2015

Grandi notizie per tutti coloro che desiderano una maggiore libertà nella minzione.


Da oggi essere incontinenti non sarà più un privilegio per pochi. Fino a ieri bisognava aspettare la tarda età oppure avere problematiche urinarie. Essere incontinenti fino all'estate scorsa era uno status symbol riservato a una casta molto ridotta della popolazione (con un danno enorme per i produtttori di pannoloni). Oggi il Prof. Uretro Sciacca Vescica dell''Universita di Pisa, ha messo a punto una tecnica di facile apprendimento che aiuta a perdere progressivamente il controllo degli sfinteri e a non trattenere più l'urina, con un notevole beneficio del sistema neurovegetativo che non deve mantenere attivo il segnale di necessità urinaria e trasmetterlo al cervello, in quanto questo segnale (raggio urino/gamma34) viene spento istantaneamente quando si urina. Quindi meno nevrosi, più PIL e anche una nuova prospettiva di felicità sociale: potremo pisciare a nostro piacimento, senza alcun aggravio fiscale. Anche un venttenne che lo desidera potrà diventare iincontinente ed urinare dove gli garba, basterà esibire il particolare Pass rilasciato dall' AIIP al termine dei corsi. Un bbl vantaggio, considerato che un italiano medio piscia oltre 300 lt/anno e che i cessi pubici in questo nostro disastrato paese sono sempre più irreperibili e non sempre uno vuole andare al bar e prendere una minerale che poi gli tocca ripisciarla.
In cosa consiste la tecnica del Prof Sciacca? è semplice: il risultato si ottiene nel pendere a martellate le vie urinarie fino a che esse non rappresentano più un problema.

Nessun commento: